Alta ValsesiaEventiVarallo

A Varallo presentazioni librarie di Iulini Mauro e Annita Guglielmina Squaratti

Presso la Biblioteca Civica “Farinone-Centa” Sabato 28 settembre si terranno le seguenti presentazioni librarie:

Alle ore 11: Mauro Julini, Uomini e donne per il dialogo, Negoziati, negoziatori, mediatori.
Alle ore 17: Annita Guglielmina Squaratti, “Pascular…buscar… stramar. Piccola storia del Comune di Camasco”

Mauro Julini, fratello di Norberto, Presidente dell’Associazione Nova Jerusalem, vive e lavora a Forlì, e ha una formazione giuridica universitaria, che l’ha portato a diventare giurista d’impresa, mediatore sociale e civile commerciale, facilitatore, docente di tecniche di negoziazione e facilitazione. Mauro è responsabile scientifico di Ente di formazione e Direttore Scientifico di Organismo di mediazione, Responsabile nazionale del progetto divulgativo nazionale INVECE DI GIUDICARE, formatore pratico e teorico di mediatori civili e commerciali per tre Università degli studi, cultore della materia alla cattedra di mediazione e conciliazione presso il corso di laurea di Scienze della Pace dell’Università degli studi di Pisa. Mauro Julini, autore di molti testi sull’argomento della mediazione, a Varallo presenterà il volume: Uomini e donne per il dialogo, Negoziati, negoziatori, mediatori, che narra esperienze di vita e professionali di ambasciatori, segretari generali O.N.U., plenipotenziari, nunzi pontifici, inviati speciali, mediatori, facilitatori,
peacekeepers, negoziatori, uomini di stato e avvocati impegnati in attività negoziali. Donne e uomini che hanno agito in epoche differenti, nell’arco di sei secoli, in paesi e condizioni diverse ed in quasi tutti i continenti: da Gasparo Contarini, negoziatore ai tempi di Carlo V, a Talleyrand, a Lakhdar Brahimi, negoziatore e primo architetto nel cantiere del peacekeeping, fino al sociologo norvegese novantenne Johan Galtung.
Jacqueline Morineau – che ha fondato e dirige a Parigi, il CMFM – Centre de Médiation et de Formation à la Médiation, che si occupa di mediazioni nei campi: penale, sociale, familiare, scolastico, ha creato un programma di Mediazione per i Giovani Europei al Consiglio d’Europa e un’Associazione Europea dei Giovani Mediatori – nella Prefazione del volume descrive l’obiettivo di questa pubblicazione: “Creare, identificare attraverso il dialogo un nuovo paradigma culturale. Raccogliere azioni, esoperienze diverse di
pace per accompagnare, sostenere, un progetto comune di umanizzazione reciproca…La pace può divenire un progetto comune”.

Annita Guglielmina Squaratti, nata da padre camaschese e madre grignaschese, ha sempre vissuto a Grignasco. Dopo aver frequentato il Liceo Ginnasio Statale “D'Adda” di Varallo, ho conseguito la Laurea in Lettere Classiche presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano ed è stata insegnante di Lettere presso l’Istituto Comprensivo “Giovanni XXIII” di Grignasco fino al raggiungimento della pensione nel 2015. Fa parte della Giuria dell’Incontro Biennale di Poesia dialettale valsesiana, intitolato a Pinet Turlo, poiché la sua formazione e i suoi interessi l’hanno portata ad amare e coltivare la passione per la poesia nelle lingue del territorio.
Da tre anni Annita ha lavorato alla redazione di questo libro, che si propone di raccogliere nel modo più organico possibile le notizie relative alla storia di Camasco fino all’inizio del Novecento. Le sue fonti sono state l’analisi e l’interpretazione dei documenti presenti all’Archivio di Stato di Varallo (Fondo Comune di Camasco, in particolare) e nell’Archivio Parrocchiale di Camasco, affiancate dalla lettura di studi di carattere generale sulla Valsesia nei vari periodi storici o su temi specifici. Il testo propone, in ordine cronologico e nei suoi vari aspetti (civile, religioso, economico), la storia di Camasco nel periodo in cui fu Comune, vale a dire dalle origini al 1929, anno in cui avvenne la definitiva “fusione”, come venne definita nei documenti ufficiali, con Varallo. L’unico accenno a fatti posteriori a tale data riguarda gli incendi bellici del 1943/44, che distrussero buona parte del paese, descritti attraverso i racconti di testimoni oculari.
L’Autrice ha cercato di ricostruire la vita di un piccolo paese di montagna e il suo modo di adattarsi, e qualche volta di “difendersi” dai cambiamenti imposti dalle grandi vicende della storia ufficiale. Si tratta di un libro concepito in maniera scientifica, che aggiorna e integra la conoscenza della storia del paese, proponendosi come un’eccellente sintesi. La veste editoriale, semplice ed elegante, è arricchita dalle illustrazioni di Giuliana Guglielmina Ratti, che nel portico del Cortile d’Onore della Biblioteca prosegue la mostra degli oli e dei disegni, che arricchiscono la pubblicazione.

Piera Mazzone
Direttore Biblioteca Civica “Farinone-Centa” di Varallo

Locandina presentazione libro di MAURO JULINI
Locandina presentazione libro di MAURO JULINI
INVITO MOSTRA CAMASCO
INVITO MOSTRA CAMASCO Locandina

 

 

 

 

 

 

 

 

Mauro Julini
Mauro Julini
Annita Guglielmina
Annita Guglielmina
Tags

Commenta

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker