Alta ValsesiaAlto SermenzaSpettacoli

Musica a Rima 2019. Programma

Nella piccola graziosa località di Rima (Alto Sermenza) l’11, 14 e 18 agosto, si terrà la 16^ edizione di “Musica a Rima”

La locale Pro loco, sotto l’attenta direzione di Angelo Peracini, porta avanti con rinnovato entusiasmo quello che è diventato un appuntamento imperdibile dell’estate valsesiana, per gli amanti della musica jazz e classica.

In questi anni sono stati organizzati quasi quaranta concerti, con importanti nomi del panorama musicale, tra i quali: Fabrizio Bosso, Enrico Pieranunzi, Gabriele Pieranunzi, Javier Girotto, Rosario Giuliani, Gabriele Mirabassi, Massimo Giuseppe Bianchi, Fausto Beccalossi, Claudio Farinone,Elias Nardi, Orchestra d’archi Interpreti Italiani e molti altri.

Questa edizione prevede i consueti tre concerti e sarà improntata principalmente sul genere jazz e improvvisazione.

Domenica 11 agosto:  Louis Sclavis, clarinetto e Massimo Giuseppe Bianchi, pianoforte. Louis Sclavis, clarinettista, sassofonista e compositore, originario di Lione, è considerato uno dei più autorevoli jazzisti europei; mentre non ha bisogno di presentazioni Massimo Giuseppe Bianchi conosciutissimo pianista, nonché Direttore artistico della fortunata stagione “Musica a Villa Durio

Mercoledì 14 agosto: Rita Marcotulli, pianoforte e Luciano Biondini, fisarmonica. In programma il loro lavoro discografico “La strada invisibile”. Rita Marcotulli è una delle pianiste italiane più richieste a livello internazionale, vincitrice del “Ciak d’oro” e del “Nastro d’argento” alla migliore colonna sonora nel 2010, per il film “Basilicata coast to coast”, il David di Donatello per il miglior musicista nel 2011 (prima donna in assoluto a ricevere questo riconoscimento) e il Premio Top Jazz 2011 come miglior artista del jazz italiano secondo la rivista Musica Jazz. Luciano Biondini è considerato uno dei migliori fisarmonicisti italiani.

Luciano Biondini e Rita Marcotulli

 

 

 

 

 

 

Domenica 18 agosto: Michel Godard, serpentone e basso elettrico e Francesco D’Auria, percussioni. In programma il loro lavoro discografico recentemente registrato a Rima “Amor sospeso”. Michel Godard, musicista e compositore francese, è oggi uno dei più importanti solisti di tuba e probabilmente l’unico solista di serpentone, strumento che insegna al Conservatorio Nazionale Superiore di Parigi.
Francesco D’Auria, allievo di Tullio De Piscopo, diplomato in Strumenti a Percussione presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano e in Musica Jazz al Conservatorio “A. Boito“ di Parma, è docente della cattedra di Batteria e Percussioni jazz presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano.

Francesco D’Auria e Michel Godard

 

 

 

 

 

 

I concerti si tengono come sempre, nella bellissima Chiesa Parrocchiale, alle ore 17,30. Ingresso a pagamento. Per info: prolocorima@gmail.com www.prolocorima.it



Ti piace la musica? Allora ascolta tutta la musica che vuoi! Iscriviti gratis per 30 giorni a:

Commenta

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: