Bassa ValsesiaGattinaraReportage eventi

Ghemme: Grazia Ferraris mostra

Personale di pittura

GRAZIA FERRARIS ESPONE A SPAZIO E A GHEMME: “Spazio introspettivo”

La mostra è visitabile fino al 14 ottobre.

Grazie Ferraris, vive e lavora a Gattinara. Questa giovane artista, che si occupava anche di restauro, aveva iniziato a farsi conoscere con una mostra a Gattinara nel 1982, tenuta a battesimo dal Maestro Arturo Gibellino, che aveva scoperto in lei una forza espressiva importante. Le prime opere erano caratterizzate dall’attenzione al particolare e da una ricerca in profondità di valori formali ed esistenziali.

Grazia,proprio in quell’anno, vinse il primo premio a Chieti per la grafica fantastica. Dopo una mostra a Masserano, dove fu inserita tra gli ottantasette artisti della Provincia di Vercelli, ci fu un lungo periodo di silenzio, molte cose cambiarono. L’artista si trasferì a Castiglione del Lago, dove visse per dieci anni ed iniziò ad interessarsi di arte-terapia, realizzando opere significative, da leggere con grande attenzione, come l’installazione:“Dopo il naufragio”. La tecnica cambiò: dalla china su carta, tempera, acquerello, passò ai pastelli a olio, ai pastelli secchi e all’olio, accompagnati da collages e dall’uso del pennarello feltro acquarellato. Nel 2013 l’incontro con Enrica Pedretti fu decisivo nella rinnovata attività artistica: a lei è stata dedicata un’opera di quell’anno: “Grazie per avermi ripescata dal mio passato”.

Grazia partecipò ad Arte da indossare con foulard dipinti e ad altre collettive, pensando a qualcosa di personale, animata da un senso di rinascita: “Nella vita tutto cambiasi passa attraverso sofferenze e tribolazioni, la vita inciampa, ma non si ferma”. Come scrive Enrica Pedretti nella brochure di presentazione della mostra: “Si passa da uno stile espressivo più immediato e meno dettagliato, in un gioco che rivela la continua ricerca di un equilibrio tra l’informe, l’indefinito e la forma, definita e rivelata”.

In mostra sono esposte anche le opere più recenti, come la Principessa che custodisce qualcosa di prezioso da condividere con le persone che ne colgono l’essenza.

Il filo rosso che collega in modo coerente questo lungo percorso segnato dall’arte, è rappresentato da alcuni elementi ricorrenti, che i visitatori coglieranno passando attraverso le sale espositive da scoprire nel labirinto di una casa-museo che apre sempre inedite prospettive.

La mostra di Grazia Ferrari a Ghemme è essa stessa un’opera d’arte sfaccettata e poliedrica, in cui la disposizione e la scelta delle opere racchiude l’idea di arte, completata nei libri d’artista, tra i quali:La spiaggia: raccolta di immagini e scritti brevi” che, partendo dalla prima opera realizzata all’inizio degli anni Ottanta, esposta all’ingresso, alterna parole e immagini cariche di musicalità.

Una scatola misteriosa custodita in una teca di cristallo racchiude pensieri, sentimenti, forme e colori, pronti per essere lasciati liberi nella Vita.

Locandina evento mostra Grazia Ferraris

Commenta

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker