Alta ValsesiaBassa ValsesiaMedia ValsesiaReportage eventiVarallo

Valsesia: Nascita della delegazione FAI VALSESIA

UN SOGNO DIVENUTO REALTA’: E’ STATA UFFICIALIZZATA LA NASCITA DELLA DELEGAZIONE FAI DELLA VALSESIA

 

A Varallo, sede ufficiale del FAI Valsesia, nella storica Villa Barbara, messa a disposizione dall’Amministrazione Comunale, sono state vissute due giornate intense per festeggiare la nascita ufficiale della Delegazione FAI della Valsesia.

Venerdì 28 settembre, al Teatro Civico, concerto di gala per festeggiare la nuova Delegazione, organizzato dall’Associazione “Musica con le ali”, nata nel 2016 per iniziativa di Carlo Hruby e della sua famiglia,come riconoscimento dell’importante ruolo del FAI sul territorio valsesiano. Il Quartetto Werther – composto da quattro giovani talenti della musica classica: Misia IannoniSebastianini (violino), Martina Santarone (viola), Simone Chiominto (violoncello), Antonino Fiumara (pianoforte),che si sono già esibiti a Mosca e suoneranno nella prossima stagione al Teatro La Fenice di Venezia –ha proposto il Quartetto per pianoforte n. 1 in do minore, op. 15 Gabriel Fauré e il Quartetto per archi e pianoforte in Mib, op.47 di Robert Schumann.

Il teatro era gremito: erano presenti il Vice Comandante della Caserma dei Carabinieri di Borgosesia, Nicola Gilardoni e il Maresciallo della Guardia di Finanza di Alagna, Davide Recrucolo, i rappresentanti di quasi tutte le Associazioni del territorio,Croce Rossa, con il Presidente Pier Franco Zaffalon, Cai, con la Presidente Susanna Zaninetti, Società Valsesiana di Cultura, con la Presidente Donata Minonzio, Società d’Incoraggiamento, con il Presidente Mario Remogna e il Conservatore Carla Falcone, Centro Studi Turcotti, con la Presidente Marinella Mazzone, Fondazione La Nosta Gent,con Presidente Marisa Brugo, che è anche priora della Compagnia di San Gaudenzio e della Beata Panacea fra i Valsesiani residenti in Torino,un gruppo di rappresentanti dell’Inner Wheel Valsesia e del Soroptimist, l’artista Claudio Bonomi e il naturalista Mario Soster, la regista romana Maria Teresa De Vito, che ha seguito con grande interesse la nascita di questa delegazione in un territorio che ha giudicato molto interessante e ricco di stimoli per la sua attività di produttrice, autrice e regista di documentari culturali televisivi e radiofonici, realizzati prevalentemente per la RAI, allestimenti audiovisivi e multimediali.

Quartetto Werther. FAI Valsesia. www.eventivalsesia.info

Dopo l’intervento del Prefetto, Michele Tortora, felice di poter condividere un momento di gioia per il raggiungimento di un traguardo guadagnato con l’impegno di anni, che ha sottolineato come la nascita di una Delegazione FAI vada ad arricchire il ricco panorama dell’associazionismo nel Vercellese, che si distingue in particolare nel campo della cultura, il Sindaco, Eraldo Botta, si è detto onorato di poter vantare a Varallo la presenza della Delegazione Fai della Valsesia, ospitata in una delle storiche ville che si affacciano sull’allea alberata. Carlo Hruby,Cittadino Onorario di Varallo, ha sottolineato il binomio perfetto della missione del FAI, promuovere, tutelare, valorizzare il patrimonio artistico, storico ed ambientale, che sono la forza del nostro Paese, con la musica e il Capo Delegazione Mario Manfredi, molto emozionato, ha ringraziato tutti per la presenza ed il sostegno alla missione del FAI.

Gli ospiti, accolti all’entrata da quattro studentesse valsesiane che indossavano i costumi della Valle: Matilde Guala Molino, Chiara Gualdi, Matilde Topini, Martina Ronco e da due bambine, Emma Mattasoglio di cinque anni e Rebecca Reggiani di undici anni, anche loro in costume, al termine del concerto hanno potuto gustare un rinfresco con una speciale torta FAI, preparata da Giovanna Gattoni, una torta di zucca di Donatella Beatrice, oltre ad altri dolci, accompagnati da vini e bevande.

Sabato 29 settembre, nel Salone d’Onore dell’Incoraggiamento, presso Palazzo dei Musei,si è tenuta la cerimonia ufficiale per la nascita della nuova Delegazione. 

Tra il pubblico: Mario Remogna, Presidente della Società d’Incoraggiamento, il Sindaco di Varallo, Eraldo Botta, l’Assessore alla Cultura Alessandro Dealberto, l’Assessore al Bilancio Nathalie Ricotti, il Presidente dell’Unione dei Comuni Montani e Sindaco di Valduggia, Pier Luigi Prino, il Sindaco di Vocca, Giacomo Gagliardini, il Sindaco di Guardabosone, Claudio Zaninetti, il Sindaco di Prato Sesia, Luca Manuelli, il Comandante della stazione dei Carabinieri di Varallo, Luigi Raccomandato, rappresentanti dei club di servizio del Territorio: Lorenzo Delboca, Presidente Rotary Club Valsesia, di Fabrizio Zamboni, Presidente Lions Club Valsesia, Inner Wheel, Soroptimist, della Presidente dell’Università della Terza Età di Borgosesia, Maria Grazia Passino Cappellaro. Maria Leonetti Cattaneo, Presidente regionale del FAI, ha ricordato il filo d’oro che unisce l’amore per il territorio con le radici di questo nostro Paese, sottolineando che il FAI è: “Il miglior collega delle Amministrazioni pubbliche, con le quali collabora in modo costante, in nome di un’idea che unisce ed incoraggia”. Con la segretaria regionale, Maria Luisa Villa, era presente la Delegazione FAI di Novara, guidata da Giuseppina De Vito, con Eugenio Bonzanini, che fu per molti anni Capo Delegazione e rappresentanti del Gruppo Laghi Alto Novarese e della Delegazione di Vercelli.

NUOVA DELEGAZIONE VALSESIA. www.eventivalsesia.info

 

Giuseppina De Vito, Capo Delegazione di Novara, premettendo che le Delegazioni FAI sono in crescita costante, dopo aver ricordato l’opera di Vittorio Galli, che per molti anni presiedette la Delegazione FAI di Novara, e incoraggiò la nascita del Gruppo FAI Valsesia, ha ringraziato per il lavoro intenso e proficuo Eugenio Bonzanini, Arduino Vettorello e Donatella Mossello, e“ha tenuto a battesimo” la nuova Delegazione, per la quale ha avuto parole di elogio e di augurio di buon lavoro, assicurando la più ampia collaborazione. Sono stati presentati al pubblico tutti i componenti del Consiglio: Mario Manfredi, Capo Delegazione, Adriana Dattrino (assente per gravi motivi) e Marcello Valli, Vice Presidenti, Daniela Agliati, Segretario Tesoriere, Delegati alla Cultura: Donatella Mossello, Maria Costagliola, Stefano Filiberti, Giacomo Gagliardini, Mariangela Luini, Giulia Albertinotti; Delegati alla Raccolta Fondi: Giulia Scalvini, Adriana Dattrino, Annalisa Giuppone, Rosanna Salvoldi; Delegato Scuola: Marcello Valli, Delegato Comunicazione: Piera Mazzone; Delegato Ambiente: Gianni Ferracin; Delegato Coordinamento: Giovanna Gattoni, Adelia Negri, Dontella Beatrice; Delegato Viaggi: Daniela Pezzolato, Consuelo Donianni; Delegato Giovani, Capo FAI Giovani: Marco Cavagna. Giuse De Vito ha sottolineato l’importanza del Gruppo Giovani: “Coloro ai quali deve essere tramandato il nostro immenso patrimonio di cultura e di tradizioni”.

Mario Manfredi ha “accolto l’investitura” ufficiale di Capo Delegazione ricordando il valore della collaborazione tra i volontari del FAI, perché: “Solo insieme si cresce e si possono raggiungere traguardi importanti, lasciando la parola a Donatella Mossello: “Colei che ha fatto conoscere il FAI in Valsesia, per un’ampia ed apprezzata relazione, accompagnata da immagini che riassumevano l’intensa e qualificata attività del Gruppo FAI, attivo dall’inizio degli anni Novanta, fortemente voluto dall’amico Vittorio Galli, che fu Presidente della Pinacoteca per oltre vent’anni. Nel racconto, affascinante e coinvolgente, sono emerse le figure dei vari Capi Gruppo: la stessa Donatella Mossello, Cipriano Prosino, Arduino Vettorello, Giacomo Gagliardini, fino a Mario Manfredi. L’amplissimo raggio d’azione del FAI Valsesia, che ha interessato l’intero territorio, da Romagnano con l’apertura della Cantina dei Santi, ai 1400 metri di quota di Rima, valorizzando sia la parte artistica, che l’ambiente e l’industria, con l’apertura delle centrali sul canale ottocentesco della Filatura, grazie alla disponibilità del proprietario Arduino Vettorello, che da allora fu attivamente coinvolto nel FAI, alla Manifattura Lane di Borgosesia e alla Cartiera di Postua. E’ stata ricordata la figura di una importante collaboratrice del FAI: l’allora direttrice della Pinacoteca Stefania Stefani Perrone, con la quale furono allestite mostre importanti, da quella dei corali miniati, alla città nel museo, collaborazione proseguita da Carla Falcone con:Intrecci preziosi. Varallo, capitale Culturaledella Valsesia, per ben cinque volte fu meta di Giornate FAI, testimone dell’evoluzione e della crescita del Gruppo FAI, che ha anche creato una collana di agili quadernetti per i visitatori delle Giornate di Primavera, per la realizzazione dei quali è importantissima la collaborazione della Tipolitografia Valsesia e di Adriana Dattrino in particolare. Donatella ha infine sottolineato l’importanza della collaborazione dei giovani studenti, cominciata nel Duemila e che oggi conta un’ottantina di presenze, e la nascita nel 2017 del Gruppo FAI Giovani. Arduino Vettorello ha segnalato la “matrice femminile” del Gruppo FAI Valsesia, ringraziato la sede centrale e quella regionale perché: “Ci hanno promossi”, augurandosi di riuscire a passare la stessa passione ai giovani.

A chiusura della manifestazione Carla Falcone, Conservatore della Pinacoteca, ha illustrato le opere del Tanzio, allestite temporaneamente presso gli spazi dell’ex chiesa di San Carlo, per la recente mostra di Gaudenzio. Al termine un brindisi augurale ed un aperitivo-rinfresco hanno suggellato questa giornata di festa per la nuova Delegazione FAI della Valsesia.

Il FAI non perde tempo: sono già in programma nuove attività, che vedranno coinvolto il Gruppo Giovani, presieduto da Marco Cavagna, composto da diciotto giovani: Matteo Manfredi, Maria Chiara Vinciguerra, che domenica 14 ottobre, in occasione della Giornata d’Autunno del FAI, aprirà Cravagliana.

Domenica 21 ottobre 2018, a Varallo, è stata organizzata la “Giornata della zucca, con la collaborazione della Pro Loco di Piozzo, un paesino in provincia di Cuneo, noto per la produzione di zucche, che ogni anno ad ottobre ospita la Fiera Regionale della Zucca: oltre millecinquecento varietà di zucche “invaderanno” Varallo per un evento speciale curato dalla Delegazione FAI della Valsesia.

Cerimonia ufficiale FAI VALSESIA. www.eventivalsesia.info

 

Tags

Commenta

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker