BorgosesiaEventiMedia Valsesia

Borgosesia sabato 3 Settembre: commemorazione del Generale Dalla Chiesa e di Emanuela Setti Carraro

Sono passati 40 anni dalla tragica morte del Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, di sua moglie Emanuela Setti Carraro e dall’agente di scorta Domenico Russo, era infatti il 3 Settembre del 1982 quando a bordo della loro auto furono raggiunti da decine di colpi di Kalashnikov.

Il Comune di Borgosesia fece installare in piazza Mazzini nel settembre del 2019 un monumento alla loro memoria e sarà proprio qui che Sabato 3 Settembre si terrà una cerimonia di commemorazione.

«Con la fontana monumentale, inaugurata il 7 settembre 2019, la nostra città ha reso omaggio ad Emanuela Setti Carraro, nata proprio qui a Borgosesia–dice il Sindaco Fabrizio Bonaccio – ed al suo consorte, il Prefetto di Palermo Carlo Alberto Dalla Chiesa.Oggi quella fontana diventa il fulcro di un momento di riflessione collettivo: rendiamo omaggio a due persone che hanno sacrificato la propria vita per difendere la legalità, che coincide con la libertà di tutti noi».

La strage di Via Carini, che si perpetrò nella sera del 3 settembre 1982, 100 giorni dopo che il Generale Dalla Chiesa era stato nominato Prefetto di Palermo, si inserisce in una guerra di  mafia che infiammò l’estate del 1982, facendo contare 52 morti e 20 lupare bianche: «Nonostante la situazione a Palermo, Dalla Chiesa credeva nel potere dello Stato, delle sue istituzioni e delle sue leggi – continua il Sindaco –e diceva che la libertà e la democrazia sono indissolubilmente unite alla legalità. Per questo – ricorda ancora Bonaccio – aveva chiesto l’aiuto di tutti, affinché, diceva, si lavorasse gomito a gomito uniti contro chi voleva minare la sicurezza del popolo: noi oggi siamo qui a ricordare questo suo messaggio e a portarlo avanti,ricordandoci che siamo chiamati ad impegnarci e a compiere il nostro dovere in nome della tutela e della conservazione della società civile».

La cerimonia che si terrà sabato 3 settembre vedrà la partecipazione di importanti autorità civili, militari e religiose e sarà un momento di profonda riflessione sui valori dello stato di diritto e della lotta contro ogni forma di criminalità: «Ci sarà la nostra Orchestra Città di Borgosesia – dice il Sindaco – a sottolineare la solennità della deposizione della corona d’alloro, saranno presenti le Associazioni cittadine con i loro labari e gonfaloni, per rendere il meritato onore a questi eroi nazionali. Ci saranno anche tanti bambini ed i rappresentanti del mondo della scuola, ai quali chiediamo di trasmettere sempre ai nostri giovani il valore della legalità e del rispetto delle istituzioni. Invito tutti i cittadini a partecipare: sarà un bel momento di condivisione di valori importanti per la nostra collettività».

La cerimonia avrà il seguente programma:

alle ore 16.40 lo schieramento delle rappresentanze, alle ore 17.00 arrivo delle autorità ed esecuzione dell’inno nazionale dell’Orchestra di fiati Città di Borgosesia, a seguire deposizione della corona d’alloro, esecuzione del silenzio, benedizione da parte di Don Luigi Cerutti, allocuzioni e lettura della “Preghiera del Carabiniere”.

Guarda tutto

Lascia il tuo commento

Back to top button