BorgosesiaEventiMedia Valsesia

Borgosesia, venerdì 25 Novembre: inaugurazione mostra contro la violenza sulle donne

Sarà inaugurata venerdì 25 novembre, Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, la mostra “25novembre – 8 marzo: donne al centro” ospitata presso la Biblioteca Civica di Borgosesia, fortemente voluta dall’Assessore Gianna Poletti, realizzata dal Comune di Borgosesia in collaborazione con la Scuola Media e con la Biblioteca Resegotti.

All’inaugurazione, che si terrà alle ore 10, saranno presenti gli alunni della Scuola Media guidati dal Professor Carlo Senatore.

La mostra, visitabile fino a sabato 3 dicembre, invita tutti a riflettere sul tema della violenza contro le donne, che purtroppo ormai con cadenza quasi quotidiana viene perpetrata in varie forme: «Il nostro obiettivo principale – spiega l’Assessore Gianna Poletti – è sensibilizzare soprattutto i giovani, instillando loro la cultura del rispetto reciproco, perché solo così possiamo sperare che in futuro le cose cambino».

L’evento si inserisce nel solco del progetto già avviato lo scorso anno: «Ringrazio il Professor Carlo Senatore – continua Poletti – e la Dirigente Sabina Stufano per la sensibilità al tema: già l’anno scorso accolsero con entusiasmo la mia richiesta di lavorare su questo delicato argomento ed ora si prosegue: i ragazzi verranno guidati in un percorso ideale di attività, che inizia il 25 novembre e si conclude l’8 marzo, Giornata della Donna, perché siamo tutti concordi sul fatto che sia fondamentale sollecitarli a confrontarsi con questo gravissimo problema, dando loro gli strumenti necessari affinché il rapporto tra uomo e donna sia sempre improntato al rispetto reciproco».

Il progetto si snoderà attraverso diverse iniziative: «Con la collaborazione di Liliana Pasqualin, consigliera con delega alla Biblioteca, e con le responsabili della Biblioteca stessa abbiamo rintracciato testimonianze scritte di vittime di violenza – dice ancora l’Assessore Poletti che i visitatori potranno leggere e, coloro che vorranno approfondire, troveranno un’antologia di pubblicazioni sull’argomento, individuate dalle nostre bibliotecarie. Nello stesso tempo, i ragazzi saranno chiamati a predisporre degli elaborati sulla questione, guidati dal Professor Senatore».

E’ proprio il professor Carlo Senatore a spiegare che i ragazzi della Scuola Media non solo saranno invitati a visitare la mostra con i loro insegnanti, ma verrà loro anche richiesto di riflettere sia sul tema della violenza di genere che della valorizzazione della figura femminile, partendo da figure importanti che si sono distinte sul nostro territorio, come la giornalista antifascista Lea Schiavi, la maestra e sindacalista Maria Giudice, la partigiana Vanda Canna o la crocerossina Emanuela Setti Carraro: «Come già abbiamo fatto lo scorso anno – spiega il docente –chiederemo ad alunne e alunni di realizzare elaborati presentando figure femminili che per loro siano state fonte di ispirazione: non necessariamente donne famose, ma anche persone che possano rappresentare esempi di  “straordinarietà” nella quotidianità. Testi, immagini e disegni originali prodotti da ragazzi e ragazze della scuola media durante questo percorso didattico conclude Senatore –verranno presentati l’8 marzo, e sarà l’occasione per loro di contribuire a sensibilizzare i loro concittadini sulla parità di genere, sul contrasto alla violenza e sull’impegno contro ogni forma di discriminazione».

Guarda tutto

Lascia il tuo commento

Back to top button