EventiMedia ValsesiaSerravalle Sesia

Domenica 27 ottobre la Camminata della Brenta

“Tacti Giòvanin chei endòma” (Attaccati Giovannino che partiamo): era uno scherzoso detto messo in bocca al portatore del cadavere nella brenta, che prima di intraprendere la traversata da Sostegno a Naula, invitava il morto a reggersi forte.

Oggi quell’antica tradizione viene riproposta dai Sostegnesi che valicano la montagna e “scollinano” sul versante della Pietra Croana, scendendo poi verso la Pieve di Naula. Giovani, adulti, persone anziane, uomini e donne partecipano alla Camminata che quest’anno di svolgerà domenica 27 ottobre: l’arrivo a Naula è previsto intorno alle diciassette, per ascoltare la Messa officiata da Don Roberto Collarini, Prevosto di Varallo.

La brenta è carica dei doni dell’autunno ed il gruppo organizzato dalla Società di Mutuo Soccorso di Sostegno, presieduta da Graziella Turetta, con segretaria Donatella Fasanino, è pieno di entusiasmo, lo stesso che anima la fabbricera di Naula, Bianca Bosonotto, e le sue collaboratrici che si preparano ad accogliere il gruppo con una gustosa merenda.

Saranno ricordate due persone che hanno sempre mantenuto viva questa tradizione che unisce le due Comunità: Don Pietro Lupo, morto il giorno di Natale del 2017 e Vilma Tocchio, moglie di Paolo Scarognina, scomparsa prematuramente il 12 aprile 2018, che con Adriana Mazzola aveva collaborato con Giuseppe Lugaro nella stesura di un libro dedicato alla storia di Sostegno.

Si ricorda che la messa alla Pieve di sabato 26 ottobre non sarà celebrata

giovedì 31 ottobre ci sarà la messa pre-festiva alle ore 17

sabato 2 novembre, giornata dedicata ai defunti, dopo la messa delle ore 17, seguirà un concerto del Coro “L’eco” di Varallo, diretto da Wilmer Baggio, in memoria di Germano Mazzone nel ventennale della scomparsa, lunedì 4 novembre alle ore 15 verrà celebrata una messa per tutti i defunti della frazione Piane di Naula.

Coro L'eco
Coro L’eco
Tags

Commenta

Back to top button
Close