EventiEventi dintorni ValsesiaVerbano-Ossola

Domodossola, venerdì 21 Ottobre: a “Incontri d’autore” arriva la scrittrice Ben Pastor

Per gli incontri con gli autori dell’Associazione Ruminelli il 21 ottobre arriva a Domodossola la scrittrice Ben Pastor.

Gli altri appuntamenti, a novembre, con Annalina Molteni e Gian Vico Melzi d’Eril.

L’Associazione Culturale Mario Ruminelli e la Fondazione Paola Angela Ruminelli organizzano una serie di “incontri con l’autore” che arricchiranno l’autunno culturale della città di Domodossola e dell’intera provincia del Verbano Cusio Ossola.

Si parte il 21 ottobre con la scrittrice e saggista italiana naturalizzata statunitense Ben Pastor, che presenterà il suo La sinagoga degli zingari. Il 10 novembre con L’ombra dei Walser (finalista al premio Mario Rigoni Stern 2022) arriverà in Ossola la prolifica scrittrice Annalina Molteni, mentre il 19 novembre Gian Vico Melzi d’Eril, discendente del pittore Francesco Melzi, allievo prediletto di Leonardo da Vinci, porterà In casa Melzi con Leonardo.

L’incontro di venerdì 21 ottobre, in collaborazione con Libreria Grossi, è in programma alle ore 16,30 in Cappella Mellerio a Domodossola: al centro del dialogo tra Ben Pastor e la giornalista Cinzia Attinà il romanzo storico La sinagoga degli zingari, pubblicato nel 2021 da Sellerio Editore. Ambientato sul fronte russo nell’agosto 1942, l’opera fa parte del ciclo con protagonista l’ufficiale dell’intelligence tedesca Martin Bora, che, in questo caso, mentre si sta preparando alla battaglia per Stalingrado viene incaricato di indagare sul bizzarro caso di scomparsa di due civili romeni, scienziati di chiara fama, svaniti nel nulla mentre si stavano recando in visita al comandante in capo della 6ª Armata.

Ben Pastor (Verbena Volpi-Pastor), nata a Roma – padre medico, madre giornalista di antica discendenza ebraica –, si è laureata presso l’università La Sapienza in Lettere con indirizzo archeologico; si è ben presto trasferita negli Stati Uniti con il primo marito, Daniel Pastor, un ufficiale dell’aviazione statunitense. Ha insegnato Scienze Sociali con il ruolo di capo facoltà e poi direttrice del Master of Arts Program al Vermont College di Norwich University/Military College of Vermont.

La sua attività di scrittrice e saggista è iniziata negli anni Novanta del secolo scorso, l’esordio nel romanzo nel 1999 con Lumen (Sellerio), la prima inchiesta di Martin Bora, soldato-investigatore tedesco durante la Seconda guerra mondiale: un esordio fortunato che darà vita ad altri dodici romanzi con lo stesso protagonista, pubblicati in numerosi Paesi.
Da sempre interessata allo studio dei totalitarismi del XX secolo, è una delle scrittrici di punta di Sellerio, con cui ha pubblicato, tra gli altri romanzi, La canzone del cavaliere, Kaputt Mundi, La notte delle stelle cadenti e La sinagoga degli zingari. È inoltre autrice de Il ladro d’acqua, La voce del fuoco, Le vergini di pietra, La traccia del vento e La grande caccia (Mondadori), i primi cinque episodi di una serie thriller ambientata nel IV secolo d.C.. I suoi romanzi sono pubblicati, oltre che in Italia e negli Stati Uniti, in altri quindici Paesi.

Ben Pastor, che esprime nei suoi romanzi l’amore per l’antichità classica e la cultura mitteleuropea, ha vinto numerosi premi, tra i quali l’American Pen Woman Award (1994), il Premio internazionale Saturno d’Oro per il romanzo storico (2006); il Premio internazionale Città di Saragozza per il miglior romanzo storico (2008) e il Premio internazionale Flaiano per la letteratura (2018).

La partecipazione all’incontro con Ben Pastor in Cappella Mellerio è ad ingresso gratuito, sino ad esaurimento dei posti disponibili.
Informazioni sulle attività dell’Associazione Culturale Mario Ruminelli e della Fondazione Paola Angela Ruminelli www.ruminelli.itwww.facebook.com/associazionemarioruminelliinfo@fondazioneruminelli.it

Guarda tutto

Guarda altre notizie

Lascia il tuo commento

Back to top button