Cusio-VerganteEventi dintorni ValsesiaNovarese

Ameno Blues Festival- Settembre 2018

Amenoblues Festival ritorna in settembre proponendo un week-end all’insegna del blues di qualità, con musicisti, come sempre, di altissimo livello.

Il bellissimo borgo piemontese di Ameno, adagiato sulle colline che circondano il lago d’Orta, vedrà salire sul palco di Piazza Cavalieri di Vittorio Veneto (ore 21.00),venerdì 7 settembre Big Daddy Wilson, statunitense con 25 anni di straordinaria carriera, apertura di Sara Zaccarelli Nu Band; e sabato 8 settembre Matt Schoefild (UK),definito uno dei primi dieci chitarristi blues britannici di tutti i tempi, apertura di Francesco Piu.

BIG DADDY WILSON
MATT SCHOFIELD

 

 

 

 

 


Nella piazza sarà allestito il maxi- tendone che garantirà i concerti anche in caso di cattivo tempo e nell’adiacente cortile sarà in funzione il servizio di cucina che, oltre a svariate prelibatezze, a seguito del successo di luglio proporrà di nuovo il GUMBO, pietanza originaria dell’area degli Stati Uniti affacciata sul Golfo del Messico e in particolare della zona della Louisiana.

Il concerto di domenica 9 settembre si svolgerà nel pittoresco Parco Neogotico, tra muriaffrescati e piante secolari, dove alle 15.30 si esibirà il quartetto Blue4Green.

Inoltre, sabato 8 settembre Amenoblues organizza un workshop con Matt Schofield, un’altra incredibile opportunità per tutti gli appassionati di chitarra elettrica. Il workshop si svolgerà presso il Museo Tornielli di Ameno dalle 15 alle 16.30 (costo 25 euro), sarà a numero chiuso, in inglese con traduzione simultanea. Al termine verrà rilasciato un attestato.I partecipanti (che dovranno portare la propria chitarra e il jack) potranno godere di uno sconto sul biglietto di ingresso al concerto serale (da 15 a 10 euro).Il workshop è rivolto a chitarristi che abbiano già una padronanza dello strumento, ma non è richiesto nessun test di ingresso per cui può essere vissuto dai meno esperti come l’opportunità di vedere da vicino un maestro della chitarra elettrica.

Verranno riproposte, inoltre, nella Sala Consiliare, a pochi metri dalla piazza dei concerti, la mostra fotografica di Adriano Siberna e la mostra delle locandine del Festival, a partire dalla prima edizione (alcune saranno in vendita).

PROGRAMMA DETTAGLIATO:

Venerdì 7 Settembre – Ore 21,00 – Piazza Cavalieri di Vittorio Veneto – Ingresso 15,00 euro.

-SARA ZACCARELLI NU BAND , dove “Nu” sta per nuovo perché dal 2017 la band si tinge di originalità, un mix di brani inediti e qualche cover rivisitata. Nuovi sono l’organico della band ed il sound,che spazia dalle radici Afro fino ai suoni più moderni di un R’n B che diventa Nu Soul e a volte quasi hip-hop, qualche schiaffo funk per dare il ritmo all’insegna di un qualcosa di più moderno ma che ricorda tanto il mood dei canti spiritual, qualcosa che cerca di essere autentico ma personale.

Sara ha iniziato all’età di 17 anni e si è sviluppatapoi a 20 cantando con i Groove City. Dopo il Porretta Soul Festival 2011, che l’ha vista accanto agli americani Sax Gordon e Toni Green, arriva un nuovo progetto black per un’artista incredibilmente eclettica, che passa dalla malinconia dei blues più tradizionali alla solarità del soul, senza dimenticare l’energia del funky e dell’R&B. Nel 2013 con il progetto “Twowomen band” hacalcato palchi notevoli sia in Italia che all’estero partecipando a diversi festival tra Germaniae Svizzera.

Formazione:

Sara Zaccarelli – voce, chitarra acustica, loop; Aldo Betto – chitarra; Andrea Taravelli – basso e moog; Manuel Goretti– tastiere; Youssef AitBouazza– batteria.


-BIG DADDY WILSON (USA) ha ormai superato la boa dei 25 anni di una fantastica carriera. È stato in tour in giro per il mondo visitando oltre 15 differenti stati ed esibendosi nelle più svariate venues, dai club ai teatri alle piazze.Nato e cresciuto nel North Carolina in tempi in cui buona parte della popolazione viveva sotto la soglia della povertà, fin da giovane Wilson ha lavorato nelle piantagioni di tabacco e in quelle di cotone. Nel 1979 per scappare dalle ristrettezze della sua terra, si arruola nell’esercito americano e approda in Germania dove per la prima volta nella sua vita incontra il blues. Scopre dunque in Europa il suo talento per la composizione ed una voce incredibile. Bluesman dalla voce baritonale vellutata, calda eintensa,percussionista e chitarrista, Big Daddy Wilson dal vivo accompagna il pubblico in un coinvolgenteviaggio dalle radici del Delta Blues al Blues urbano contemporaneo, sempre interpretato con grande gusto ed eleganza in un intelligente equilibrio tra tecnica e passione. Sul palco è supportato da una formazione di musicisti straordinari, ideale per godere della magia del suo soul blues acustico.

Formazione:

Big Daddy Wilson – voce e percussioni; Cesare Nolli– chitarra; Paolo Legramandi – basso, voce; Enzo Messina – tastiere, voce; NikTaccori – batteria, voce

 

Sabato 8 Settembre – Ore 21,00 – Piazza Cavalieri di Vittorio Veneto – Ingresso 15,00 euro

– FRANCESCO PIU. Una miscela esplosiva di blues, funky, rock e soul in chiave acustica: questa la formuladel sound di Francesco Piu, cantante e chitarrista sardo. Accompagnando la propria voce con strumenti

quali chitarra acustica, dobro, weissenborn, banjo, lapsteel e armonica, negli ultimi anni si è ritagliato uno spazio di rilievo nel panorama del blues italiano ed internazionale, partecipando ad alcuni tra i più importanti festival del genere. Nel 2010 si è esibito all’INTERNATIONAL BLUES CHALLENGE di Memphis, Tennessee come rappresentante italiano. Nel 2003 ha vinto il primo premio al concorso “Blues From Sardinia” al Narcao Blues Festival, nel 2008 il primo premio al “Out of the Blue’s” di Samedan (SWI).

Nel 2012 ha pubblicato “MA-MOO TONES” , che si piazza tra i migliori 10 dischi dell’anno per Buscadero, consacra definitivamente Francesco nella scena blues nazionale e gli apre le porte per esibirsi live in tutta Europa. PEACE & GROOVE è il titolo del suo album uscito nel 2016, che viene subito inserito dalle riviste specializzate tra i migliori dischi dell’anno. Nell’aprile 2018 esce, in occasione del Record StoreDay, il nuovo disco comprendente delle sessioni incise da Francesco e dalla sua band in un vigneto nei pressi di Alghero: THE CANN O’ NOW SESSIONS. Col suo nuovo giovane batterista Giovanni Gaias forma un duo creativo ed esplosivo.

Formazione:Francesco Piu – chitarra e voce; Giovanni “Nanni Groove” Gaias – batteria e voce

– MATT SCHOFIELD. Riconosciuto come uno dei primi dieci chitarristi blues britannici di tutti i tempi da Guitar&Bass Magazine, Schofield è una vera forza della natura. Ha suonato con Buddy Guy e Robben Ford, Johnny Lang e si è aggiudicato ben quattro stelle (unico artista britannico vivente) nel “Penguin Book of Blues Recordings”. Ormai una leggenda del modern blues, è riconosciuto nel mondo per la sua grande sensibilità che mescola materiali musicali tra blues, Jazz, e funk accostando le proprie musiche a grandi classici come “Lights Are On, ButNobody’s Home” di Albert Collins, in un’interpretazione strabiliante. Ha al suo attivo cinque album in studio e quattro live, vincitori di molti premi, tra i quali – con “Anythingbut Time” – un posizionamento nei Top 10 del 2011 dalla stampa internazionale e il primo posto tra gli album Blues da Mojo.E’ stato inserito nella British Blues Awards Hall of Fame.

Formazione:

Matt Schofield – chitarra e voce; Alberto Pavesi – batteria; Paolo Gialdi– basso.

 

Domenica 9 Settembre Ore 15,30–Parco Neogotico – Ameno Ingresso 10,00 euro.

– BLUE4 GREEN. Blue ad indicare le sonorità di unamericanissimo Bluegrass e Green per omaggiare i colori dei paesaggi d’Irlanda. I Blue4green non propongono solo un repertorio ricco di colorate contaminazioni, ma accompagnano l’ascoltatore in un cammino che percorre Texas e Kentucky, attraversa i monti Appalachi e transita per la città di Nashville, fino a valicare i confini britannici e giungere all’Isola di Smeraldo.

Uno spettacolo raffinato ed elegante, che comprende pezzi sia cantati che strumentali e che trova espressione non solo nei tipici ritmi sincopati e trainanti della musica Bluegrass, sostenuti dal mandolino e dal meraviglioso dobrosquareneck di Paolo Ercoli, ma anche nel sound delle radici, profumato di blues e Delta, al cui aroma regala corposità la chitarra di Davide Facchini, e ancora nelle escursioni sulle strade dello swing più tradizionale e su quelle degli antichi madrigali, nella voce angelica di Anita Camarella e nel ritmo pulsante del basso acustico di Rino Garzia. Ma soprattutto vi è il desiderio di raccontare un viaggio che attraversa l’oceano dagli States all’Europa, celebrando una musica che non ha confini.

Formazione:

Anita Camarella – voce, autoharp; Davide Facchini – chitarra, mandolino, ukulele; Paolo Ercoli – dobro, mandolino, voce; Rino Garzia – contrabbasso.

Durante le due serate dei concerti sarà visitabile la mostra di Adriano Siberna, fotografo freelance, che vuole sintetizzare le emozioni e le atmosfere che si vivono durante eventi musicali raccontati dall’occhio, e soprattutto dall’anima, del fotografo. La musica percepita non solo con l’udito ma anche attraverso le immagini.

Adriano Siberna è da sempre attratto dalla natura e dai paesaggi, fin da ragazzo si è interessatoalla fotografia e all’espressione attraverso l’immagine. Negli ultimi 15  anni – dopo aver conosciuto il presidente dell’associazione Italian Blues River che lo ha coinvolto nel mondo live musicale, in particolare del blues, ha unito le due passioni per la musica e la fotografia, cercando di cogliere l’attimo in cui il musicista che incontra sulla sua strada esprime la propria arte. Partecipa abitualmente a numerosi eventi e festival blues in tutta Italia.


Biglietti:

7 e 8 settembre: 15,00 euro.

9 settembre: 10,00 euro.

Sconto 20%: Under 25, Blues Made in Italy e Italian Blues River (presentazione tessera in corso per 2018).

Ingresso 7 e 8 settembre a 10 euro per i residenti ad Ameno e per i partecipanti alla masterlass di Matt Schofield (presentare lettera conferma). Ingresso gratuito per gli under 14.

Per maggiori informazioni visitate il sito www.amenoblues.it.

Ameno Blues Festival settembre 2018

 

Tags

Commenta

Back to top button
Close