EventiGrignascoMedia Valsesia

Grignasco: Francesco Ferraro “Prigioniero d’inchiostro”

<<…. Non c’è una sola notte in cui non vengo risucchiato in un incubo. Sono qui, in questo cimitero a scrivere le mie memorie. Scrivo in tutta fretta, in clandestinità. Scrivo per sentirmi vivo, per distinguere la realtà e il mondo dei morti….>>

Francesco Ferraro

Francesco Ferraro, nasce a Torino nel 1976, dopo le scuole primarie del capoluogo piemontese, rientra in Calabria sua terra d’origine, dove trascorre il resto della sua adolescenza. Ma poco più che maggiorenne, ritorna in Piemonte e si stabilisce a Novara, dove tuttora risiede, una città che impara ad amare incondizionatamente e dove viene ambientato questo suo secondo romanzo.

Cresciuto con i racconti anche tragici sulla guerra, che gli raccontava suo nonno, sin da ragazzino coltiva la passione per la scrittura. La sua più intima ambizione? Diventare uno scrittore. E col tempo questa diventa anche una promessa, che Francesco fa proprio a suo nonno, prima della sua dipartita.

Comincia così a scrivere, scrivere e scrivere, scavando a fondo nella sua coscienza, rendendosi conto a poco a poco che le pagine si riempivano delle sue paure più profonde, del suo vero inconscio, della sua parte più oscura, della sua anima, della sua voglia di esplorare il mondo potendo anche vestire i panni di qualsiasi personaggio fosse nella sua fantasia.

Francesco Ferraro esordisce nel 2012  con un libro di genere thriller dal titolo “New York il violinista”, di cui sta scrivendo in questo periodo il seguito. E’ la storia inquietante di un serial killer, il quale darà del filo da torcere ad una squadra investigativa che verrà messa a dura prova. Ambientato nella città americana, vede tra i protagonisti, una famiglia di emigrati italiana.

Nel Dicembre 2019 si presenta con il nuovo libro Prigioniero D’inchiostro”. Romanzo, edito come per il primo, da Lampi di stampa. La storia che racconta questa volta si svolge a Novara e precisamente tra il cimitero della città e le strade. Sempre avvolto dal mistero, anche questo libro è per Francesco, il modo migliore di liberarsi del suo inconscio che proprio come denota il titolo, si considera prigioniero… d’inchiostro.

Il nuovo romanzo doveva essere presentato alla biblioteca di Grignasco sabato 7 marzo ma a causa dei divieti dovuti al decreto ministeriale, l’appuntamento per incontrare Francesco e parlare del suo libro, viene rimandato a sabato 18 aprile 2020 alle 16,30, ovviamente se non ci saranno ulteriori prolungamenti del decreto.
Francesco fa sapere che in quell’occasione a chi acquisterà il suo libro, verrà data in omaggio una t-shirt autografata.

 

 

Tags

Commenta

Back to top button
Close