EventiEventi dintorni ValsesiaVercellese

Guardabosone: Antonella Colombi e Gabriella Dusio di “Vitrea” ad Artisti Pionieri

Andiamo a presentare altre due “Artiste” che prenderanno parte al bellissimo progetto, giunto alla sua seconda edizione, “Artisti Pionieri”, che si terrà nel borgo medievale di Guardabosone a partire dal prossimo 23 Luglio.

Gabriella Dusio ha studiato al Liceo Artistico, mentre Antonella Colombi al Liceo Scientifico: due realtà all’apparenza lontane, ma che, coniugandosi, hanno dato vita a progetti artistici dal carattere a volte razionale, a volte altamente astratto e il più delle volte astrattamente razionale.

I primi lavori di Gabriella furono il restauro di un affresco e le vetrate di una chiesa, ma la vetrata istoriata di un palazzo di Praga la fece letteralmente innamorare di questa tecnica artistica. Iniziò così a cercare la strada per farlo diventare un lavoro, scoprendo che a Gattinara esisteva un laboratorio di vetrate artistiche, che iniziò a frequentare. Conobbe Antonella, che era già a bottega: nacque un’amicizia e la voglia di puntare più in alto.  Conobberol’artista torinese Piero Morino Baquetto, da poco in pensione, che divenne il loro maestro di pittura a grisaille e Antonella frequentò un corso a Bobbio, con Sante Pizzol, per un ulteriore confronto sull’uso della grisaille.

Gabriella e Antonella ereditarono da Piero Morino Baquetto tutto il materiale della bottega, che a sua volta arrivava dal suo maestro, quindi si risale fino ai primi del Novecento: questo materiale storico servì per sviluppare la sezione di restauro delle vetrate artistiche, che consente di recuperare antiche vetrate, consolidandole, o riadattandole, in base alle esigenze di nuovi ambienti. Contemporaneamente le due artiste parteciparono ad un primo corso di fusione di vetro tenuto da Miriam di Fiore, con approfondimenti sulla struttura del vetro e i suoi movimenti molecolari in cottura per la vetrofusione. Dopo questa accurata preparazione, fatta di alunnato presso Maestri riconosciuti, nel 1994 aprirono il laboratorio Vitrea a Borgosesia e nel 2008 si trasferirono nella ex stazione ferroviaria di Vanzone, un ampio spazio, immerso nella natura, doveprogettano e realizzano pannelli ed oggetti in vetrofusione, vetrate artistiche rilegate a piombo, sia per privati, che per Enti Pubblici. Dal  2001 collaborano con la Soprintendenza per i Beni Artistici e Storici del Piemonte.Nel 2002 ricevettero il riconoscimento del Marchio Piemonte Eccellenza Artigiana e fanno parte del progetto regionale: “Bottega Scuola“. Vitrea propone vetrate legate a piombo o in vetrofusione, partendo sempre da una ricerca tecnica sperimentale, che utilizza il vetro come espressione artistica.

Guardabosone è un paese davvero unico, dove fanno cose interessanti, lo sentiamo molto vivo, attento all’arte, dotato di una sensibilità particolare. Ci ha colpite quella voglia di ripartire dal bello, per neutralizzare il continuo bombardamento di cose negative. Si è creata subito un’intesa: girando per il paese ognuno si soffermava sugli scorci più suggestivi, ed abbiamo cominciato ad immaginare dove avremmo potuto ambientare la nostra opera: una fessura del muro di quaranta centimetri, che s’inerpicava per quattro metri, in cui passavano dei tubi, che avremmo voluto nascondere con un’opera d’arte, sbocciata da una base in corten dalla quale si diparte un’opera di vetro in fessure: “Spiragli” di luce e di colate colorate,che si fanno strada tra gli intagli del ferro, trasparenza, luce e colore che fuoriescono dall’oscurità”: Gabriella e Antonella sono donne forti che sanno trattare le fragilità e hanno voluto omaggiare la “trasparenza”di un paese.

Guarda tutto

Lascia il tuo commento

Back to top button