EventiEventi dintorni ValsesiaVercellese

Guardabosone: mostra diffusa “Artisti pionieri”, parla il Sindaco Nicole Bosco

Raccontare sette artisti pionieri è stato come sviluppare un racconto di grande bellezza e linearità, ma ora, giunti alle pagine finali, riguardando l’Indice, si è sentito il bisogno di una Introduzione che “incorniciasse” queste opere ed i loro generosi autori.

Nicole Bosco, Sindaco di Guardabosone, ha accettato di raccontare questo sogno collettivo: “L’idea di iniziare un percorso artistico all’aperto è nata da una doppia e felice coincidenza: la donazione spontanea di un grande e pregevole dipinto da parte dell’artista varallese Jacopo De Dominici e la donazione, del tutto eccezionale, di un complesso scultoreo in pietra da parte di Ireneo Passera e famiglia. La strada era stata tracciata e magnetizzata. Altri Amici “affini e prossimi”, venuti a conoscenza dell’iniziativa, si sono uniti altrettanta partecipata generosità. Lo staff dei primi “pionieri” si è completato con gli Amici: Fabio Nicola, Dino Damiani, Filippo Armenise e Piero Motta. Dulcis in fundo, a creare armonia nel gruppo, nei vari significati che il termine può offrire, il gradito arrivo del maestro violinista Enrico Groppo. Ad ogni nome, ad ogni nuova adesione, cresceva anche l’entusiasmo
dell’Amministrazione Comunale. Dopo due anni in cui un virus ha rubato la scena principale e tolto energie, poter parlare di progetti creativi e bellezza sembrava un sogno e, personalmente, una terapia”.

Questa iniziativa singolare nasce da un terreno fertile: “Molte sono state le mostre e le esposizioni dai temi più svariati organizzate a Guardabosone negli ultimi quarant’anni, e certo altrettante non mancheranno in futuro, ma tutte hanno avuto un inizio ed una conclusione; tutte sono state ospitate in un qualche locale, che al di fuori degli orari concordati era chiuso. In questo nuovo progetto si tratta di portare qualcosa a disposizione di tutti, gratuitamente e in modo permanente. Questa credo sia l’essenza innovativa dell’idea”.

Ancora una volta un intero paese si è “messo in gioco”: “Le persone del paese hanno accolto con stupore e curiosità l’installazione delle opere, così in molti hanno chiesto agli amministratori di che progetto si trattasse e chi fossero gli artisti. Dopo i primi articoli apparsi sui giornali locali che presentavano le opere, abbiamo notato un incremento dei visitatori provenienti dai paesi limitrofi, coinvolti in questa caccia all’opera d’arte tra i vicoli”. Il progetto, articolato e complesso, ha richiesto molte collaborazioni:“Sono stati coinvolti tutti gli amministratori, ma soprattutto l’assessore Cesare Locca ha coltivato l’idea fin dall’inizio, appassionandosi ed intessendo relazioni profonde con tutti gli artisti: ha formato una squadra. Grazie alla dedizione di Cesare nessun dettaglio è stato lasciato al caso: dall’istallazione delle opere, ai luoghi in cui esporle, all’organizzazione della giornata d’inaugurazione del prossimo sabato 24 luglio”.

Il Sindaco ringrazia in modo particolare tutti gli artisti e anche le loro famiglie che hanno contribuito ad arricchire il progetto: “Ireneo Passera e sua moglie Mary, ad esempio, sono stati molto presenti con idee e stimoli. Un grazie particolare va poi alle persone che hanno dato la loro completa disponibilità ad installare le opere nelle proprie corti e
a tutti i cittadini che ci hanno sostenuti il nostro entusiasmo”.

All’inaugurazione del primo gruppo di opere e alla presentazione degli autori, che avverrà nel pomeriggio del prossimo sabato 24 luglio, saranno presenti molti altri Amici artisti: “Ci auguriamo che questa idea di galleria “en plein air” piaccia e che sia contagiosa: alcuni artisti hanno già compreso perfettamente lo spirito di questa iniziativa e, con grande soddisfazione da parte nostra, si sono proposti autonomamente di partecipare e di adottare un spazio adatto al loro genio nelle prossime edizioni. Residenti e amministratori, assicurano la loro collaborazione nell’individuare le aree più adatte per ospitare nuove opere”.

Vedere i risultati di un progetto nato in tempi tanto difficili è sicuramente una soddisfazione: “Il progetto Artisti Pionieri naturalmente non si esaurisce, ci saranno altre edizioni, saremo felici di accogliere altri artisti amici per rendere sempre più accogliente il nostro piccolo borgo, ma soprattutto per migliorare la qualità della vita di tutti. Ci auguriamo di essere riusciti a creare qualcosa di non ostentato, o esibito, proponendo un’arte discreta, da scoprire, mimetizzata ed integrata con lo sfondo e con il contesto”.

Quest’arte che parla solo a chi vuole sentire e si fa vedere da chi sa guardare, che non disturba nessuno, è un modo intelligente di salvare la bellezza, partendo dalle piccole cose che gravitano intorno a noi: per questo è sempre il momento giusto.

Tra le pagine di questo sito troverai gli articoli delle presentazioni dei sette artisti pionieri, a cura di Piera Mazzone.

Guarda tutto
Gadget firmati Eventi Valsesia

Lascia il tuo commento

Back to top button