BorgosesiaEventiMedia Valsesia

Il Maestro Aleppo al “Maggio Fiorentino”

Breve intervista al maestro a cura di Piera Mazzone

L’ANBIMA, Associazione Nazionale delle Bande Italiane Musicali Autonome, dei Gruppi Corali e della Musica Popolare Italiana, in primavera ha designato il Maestro Giancarlo Aleppo a presiedere la commissione del Concorso in Composizione per Orchestre di Fiati, istituito all’interno del Maggio Fiorentino, manifestazione artistica annuale, organizzata a Firenze, che si tiene dal 1933.

La Commissione era composta oltre che dal Maestro Aleppo, dal direttore
artistico del Maggio Fiorentino e dal direttore artistico dell’ANBIMA. Al concorso, rivolto ai compositori per Orchestre di fiati, hanno partecipato una trentina di Maestri, ma non è stato proclamato nessun vincitore: i lavori presentati o erano estremamente difficili, non alla portata di una Orchestra di Fiati, o troppo facili, quindi ci sono state solo segnalazioni.

Dopo questo avvio si pensa però di proseguire il concorso nei prossimi anni. Il Maestro Aleppo ci segnala l’importanza della formazione: “Negli anni in cui fui nella direzione nazionale dell’Anbima, ero l’unico musicista e quindi impostai concorsi per bande, corsi per maestri, intesi come incentivi per migliorare. In quegli anni girai tutta l’Italia, dal Lago d’Iseo alla Sicilia, alle Marche, alla Toscana, per fare corsi per i Maestri e anche quest’anno sono stato chiamato nel materano dove andrò nei prossimi mesi”.

Quest’anno il Maestro e l’Orchestra di Fiati sono stati davvero molto impegnati: dopo il concerto di Santa Cecilia del 22 novembre e il concerto per la Croce Rossa il 22 dicembre, saranno ben nove le esibizioni pubbliche, il che ha comportato la stesura di nove programmi con le relative prove, ma le soddisfazioni non sono mancate.

Chiediamo al Maestro dove si collochi una formazione così particolare come l’Orchestra Fiati Città di Borgosesia: “La nostra è un’Orchestra Fiati amatoriale, a metà tra la vecchia Banda e l’Orchestra sinfonica stabile. I nostri musicisti, pur non essendo professionisti, hanno esperienze musicali rilevanti, che li differenziano dai musicisti di una Banda, in cui prevale il piacere di ritrovarsi tra Amici, sotto la guida di un Maestro e suonare.”

Approfittiamo della cortesia del Maestro per chiedergli qualche anticipazione sul tradizionale Concerto benefico dell’Orchestra Fiati organizzato per la festa di Santa Cecilia il 22 novembre. “Le offerte che saranno raccolte quest’anno saranno interamente devolute all’Associazione Igea che ha lanciato, con il sostegno della Fondazione
Valsesia, l’Operazione 3 D che prevede l’acquisto di una colonna laparoscopica 3 d + software a favore il Presidio Ospedaliero SS. Pietro e Paolo di Borgosesia (Vc). Per quanto riguarda il programma del concerto è ancora rigorosamente top secret”.

Vedremo nelle prossime settimane se riusciremo ad avere informazioni sul programma del concerto, che si intuisce brioso ed accattivante, per adesso ringraziamo il Maestro, ci complimentiamo con lui, e ricordiamo a tutti di non mancare al concerto di Santa Cecilia dell’Orchestra di fiati Città di Borgosesia: venerdì 22 novembre al Teatro Pro Loco di Borgosesia.

Piera Mazzone

Tags

Commenta

Back to top button
Close