Eventi

Lavori in corso all’Oratorio di Sant’Antonio Abate

L’Oratorio di Sant’Antonio Abate domina la collina con i suoi volumi settecenteschi: sono passati i secoli ma è ancora lì, amato, custodito, frequentato, e non solo dai Serravallesi. Il “Gruppo Amici di  Sant’Antonio”, fondato nel 1990 da Luciano Rinaldi, con Eraldo Ferrara, Evaristo Vidale, Ferruccio Mazzone, Gino Quaglino, Renato Piolo, Graziano Teglia, Gastone Celli e Gian Celeste Pagani, ha festeggiato i 25 anni nel 2015, ma coloro che oggi lo tengono vivo: Angelo Terziotti, Marino Vidali, Mirella Cagnoli, Vedova Pagani, Silvio Poletti, Johnny Casassa, Eleodoro Rossi, coordinati dall’amministratore finanziario e dirigente dei lavori, Piero Landoni, stanno lavorando alacremente per preparare la festa estiva di domenica 21 luglio.

Ques’anno è stato rivista la copertura in coppi, per prevenire infiltrazioni, è stata intonacata la sacrestia e si sta ritinteggiando il portale d’accesso: tutto sarà perfetto per la Festa, che si aprirà con una merenda, seguita dalla funzione liturgica celebrata da Don Ambrogio, e dal conferimento di tre targhe di ringraziamento a Enti e Associazioni che da sempre hanno collaborato con gli Amici di Sant’Antonio.

Davide Cerutti, studioso serravallese, ha dedicato a questo edificio sacro il quarto Quaderno della Collana Storie di Comunità, pubblicato nel 2018, che contiene i Libri dei Conti dei Priori dell’Oratorio, dal 1628 agli inizi del secolo, devolvendo tutte le entrate derivanti dalla vendita del volume agli Amici di Sant’Antonio.

Grazie dunque a questi volontari che si occupano della chiesa, all’amministratore Piero Landoni, che coordina le iniziative di valorizzazione e di conoscenza, al Parroco Don Ambrogio che mantiene viva questa tradizione di Fede e ai serravallesi che contribuiscono con generose offerte al mantenimento di questo edificio sacro.

Tags

Commenta

Back to top button
Close