EventiEventi dintorni ValsesiaVercellese

Lozzolo: “Virius” quando la fantasia supera la realtà

Le opere di Piero Motta in aiuto alla comunità

Lozzolo si contraddistingue ancora una volta per il suo senso di comunità e impegno verso gli altri, verso i più deboli.

Una lodevole iniziativa è stata promossa ed attuata da un lozzolese volto a reperire fondi da destinare al Consorzio C.A.S.A., utili a sostenere le spese per i nuclei familiari bisognosi durante questa emergenza del Coronavirus (COVID-19).

Piero Motta, artista di pregio, ha voluto realizzare una collezione di 19 sculture inerenti al COVID-19 denominata, VIRIUS (vi riuso). Alcune di queste opere sono state proposte ad amici in cambio di una donazione al Consorzio Socio Assistenziale C.A.S.A. e sono stati raccolti in totale 1.600€.

L’artista per realizzare le sue opere assembla, unisce e crea con scarti di materiale ferroso usurato, un riciclo di vecchi attrezzi in ferro uniti con saldature . Una trash e scrap metal art alla ricerca dell’originarietà del pezzo, della sagoma in ferro scartata smaltita. L’intento è ridare vita a tutti quegli oggetti che la società elimina in modo che ogni cosa sarà altra cosa.

L’artista ha chiesto a questa Amministrazione a quale associazione o ente rivolgere le donazioni. Abbiamo proposto il Consorzio C.A.S.A. perché svolge un lavoro lodevole e prezioso soprattutto in questo periodo di emergenza. Non va dimenticato e neanche sottovalutato il lavoro, l’impegno, la passione e la dedizione che tutti gli operati socio-assitenziali stanno offrendo in questo momento. Purtroppo il tema ed il settore socio-assistenziale non riceve la giusta e necessaria importanza. Solo chi è in situazioni di necessità e conseguentemente usufruisce dei servizi ne capisce (o dovrebbe) il peso, l’importanza ed il lavoro che quotidianamente il servizio socio-assistenziale offre.

Pertanto siamo felici che questo piccolo ma grande gesto vada a beneficio di un territorio più ampio che vada al di là del mero campanilismo. In un sistema sociale, bisogna condividere e non trattenere, aiutarsi e non essere individualisti. Questa iniziativa vuole essere anche un vero e sincero ringraziamento a tutti gli operatori del Consorzio C.A.S.A. per tutto ciò fanno quotidianamente.

L’artista ci tiene a ringraziare gli amici a cui sono piaciute le sue opere ed hanno fatto le offerte per le sue sculture. L’artista precisa che lui ci ha messo la creatività e la realizzazione delle opere, mentre i suoi amici la volontà di contribuire alla sua idea con le donazioni.

Guarda tutto

Lascia il tuo commento

Back to top button