BielleseEventiEventi dintorni Valsesia

Pettinengo (BI), domenica 4 Dicembre: terzo e penultimo concerto per Villa Piazzo in Musica

Jewish Clarinet
Connections.

Ritmi klezmer per clarinetto e pianoforte nel penultimo appuntamento di Villa Piazzo in Musica.

 

Terzo e penultimo appuntamento con Villa Piazzo in Musica, XI edizione, all’insegna della grande tradizione della musica ebraica e del repertorio Klezmer per pianoforte e clarinetto, domenica 4 Dicembre, ore 17.30, a Villa Piazzo Pettinengo.

Protagonista il duo formato da Gaia Gaibazzi, clarinetto, e Massimo Giuseppe Bianchi, pianoforte, membri del “Paul Ben Haim Project” nato nel 2020 con l’obiettivo di valorizzare l’opera di compositori legati alla tradizione musicale ebraica. Un progetto che ha portato il duo ad esibirsi recentemente al Museo del Teatro alla Scala di Milano, e presto vedrà la registrazione del primo lavoro discografico.

La musica klezmer riflette la migrazione, l’esilio e la tradizione degli ebrei dell’Est Europa, con forti influenze bulgare, russe, balcaniche e molti lati in comune con l’immaginario musicale rom.

Il clarinetto entra a far parte delle orchestre klezmer nel XIX secolo e diventa in breve tempo lo strumento predominate, favorito anche dalla capacità dello strumento di mutuare la voce umana e le ornamentazioni usate dai cantanti.

Accanto a Massimo Giuseppe Bianchi, pianoforte, ci sarà Gaia Gaibazzi, clarinetto e clarinetto basso, un’artista che vanta uno strepitoso curriculum nonostante la giovane età. Membro dell’Orchestra Cherubini di Riccardo Muti, si è esibita come solista e camerista al Teatro La Fenice di Venezia, al Teatro alla Scala di Milano, vive tra la Svizzera e la Germania dove collabora con numerose orchestre e stagioni concertistiche.

“Il tema dell’undicesima edizione di Villa Piazzo è il viaggio, un itinerario scandito dai suoni e dalle suggestioni di musiche provenienti da diverse aree del continente europei. Il klezmer è un tassello importante del nostro percorso, ci ricorda come il peregrinare dell’uomo possa trasformarlo interiormente, creando lo spazio per stratificazioni provenienti da altre culture e influenze. Una musica nata per segnare i momenti di gioia, come i matrimoni, legata al ballo e agli aspetti corali della vita di una comunità. Sarà un’esperienza coinvolgente per chi verrà ad ascoltare il concerto”, così Massimo Giuseppe Bianchi, pianoforte e direttore artistico della manifestazione.

 

I biglietti sono in vendita da subito online su eventbrite oppure direttamente all’ingresso a Villa Piazzo prima dei concerti al prezzo di 15 euro, ridotto a 12 euro per i soci di Pacefuturo Onlus.

Per informazioni, si consiglia di consultare la pagina facebook di Villa Piazzo in Musica.

Guarda tutto

Guarda altre notizie

Lascia il tuo commento

Back to top button