EventiReportage eventi

Prato Sesia: consegnati attestati e distintivi alle nuove guide

Si è tenuta ieri nel tardo pomeriggio, presso l’Infopoint del Supervulcano Valsesia, la consegna degli attestati alle 24 nuove Guide del Sesia Val Grande Geopark, che hanno preso parte al corso organizzato dall’Associazione Sesia Val Grande Geopark insieme a Formont Valsesia, con la collaborazione dell’Ente di gestione delle Aree Protette della Valle Sesia e del Parco Nazionale Val Grande.

Un riconoscimento molto importante non solo per le guide stesse ma anche per tutto il territorio facente parte del Sesia Val Grande Geopark, poiché da questo momento, potrà essere oggetto di una maggiore attenzione turisticamente parlando, proprio grazie al coinvolgimento delle nuove guide specializzate in quest’area.

La consegna degli attestati è avvenuta per mano del vicepresidente dell’Ass. Geoturistica “Sesia Val Grande Geopark” Marco Giardino della responsabile di Formont  e dell’ex Sindaco di Guardabosone, presente anche la vicepresidente dell’Ass. Alice Freschi, che ha introdotto la  premiazione.

Marco Giardino parlando alle nuove guide, ha espresso piena volontà da parte dell’Associazione di interagire con loro, al fine di coordinare nuove opportunità riguardo a visite o progettualità riguardanti il territorio, ha informato anche di un importante progetto internazionale Erasmus sui cambiamenti climatici, che l’Associazione ha portato avanti in questi anni, dove la Valsesia è stata sito di ricerca applicata tramite l’utilizzo delle risorse locali, come quelle riguardanti la popolazione Walser, quale tipico esempio di adattamento ai cambiamenti climatici, ha inoltre informato che un risultato di grande interesse è stato raggiunto dall’Associazione ed è l’annuale riunione Europea dei geoparchi, che si terrà qui nel 2021, un evento che porterà centinaia di persone da tutto il mondo sul nostro territorio e questo consentirà sicuramente un notevole incremento di conoscenza e visibilià, quindi, una grande opportunità e sfida da cogliere, infine proprio per iniziare un percorso di oggettiva collaborazione ha detto che il sito dell’Associazione, è a disposizione per la segnalazione dei recapiti, delle nuove guide.

Da parte dell’Ente gestione Aree protette è stato detto che metterà a disposizione delle guide la propria esperienza in campo didattico, che non riguarda solo la geologia ma ad esempio anche analisi delle acque, il suolo e molte altre, e che in futuro potrebbero eventualmente essere le stesse, a proporre questo genere di attività sul territorio, utilizzando anche il Museo gestito dall’Ente che si trova a Carcoforo che verrà messo a loro disposizione.

Formont, ha ringraziato tutte le guide ed in particolare Ilaria Selvaggio, che ha dato un forte contributo alla stesura del progetto di questo genere di corso, che al momento sembra l’unico ad essere accreditato dalla Regione.

La parola è poi passata all’ex Sindaco di Guardabosone, Comune che da tempo interagisce con l’Associazione, proponendosi come interessante meta di visite, ai propri musei e bellezze storiche e ambientali e citando le parole del Prof. Silvano Sinigoi, (scopritore del supervulcano) ha detto: “il patrimonio geologico di un territorio è qualcosa di unico ma il territorio deve fare la sua parte, per questo ogni paese deve mettere in evidenza le proprie peculiarità e diversità”

Si è quindi passati alla consegna degli attestati e dei distintivi e di ulteriori “regali” quali carte escursionistiche della Valsesia e del Monte Fenera, il libro di Mario Soster sulla flora valsesiana e sul Monte Rosa, un libro sull’avifauna valsesiana di Lucio Bordignon e Simone Lonati, un libro sui rettili e anfibi in alta Valsesia.

Commenta

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker