Reportage eventi

Bicinvigna con Antonelli

Sono una ventina i ciclisti che, domenica mattina, si sono ritrovati al Museo Storico Etnografico di Romagnano per una gita lungo uno dei tre percorsi dell’itinerario cicloturistico “Bicinvigna con Antonelli”. Il percorso scelto, da 42 chilometri circa, si snoda tra le Colline Novaresi e il corso del fiume Sesia e tocca diversi beni legati alla figura di Alessandro Antonelli. Dopo la partenza da Villa Caccia, progettata appunto dall’architetto, i partecipanti hanno fatto tappa a Ghemme, suo paese natale, dove hanno potuto vedere lo scurolo della Beata Panacea. Dopo il transito tra Cavaglio d’Agogna, Fontaneto e Cureggio, fermata a Maggiora per il pranzo. In paese, località d’origine della famiglia Antonelli, si trovano lo scurolo di Sant’Agapito, il cimitero e la casa di residenza della famiglia.

La tappa successiva è stata a Boca, dove sorge il grandioso santuario progettato dall’Antonelli. Passando per Cavallirio, infine, i ciclisti hanno fatto ritorno a Villa Caccia, dove hanno potuto riposarsi e visitare il Museo.

L’itinerario cicloturistico “Bicinvigna con Antonelli” è stato ideato dal Museo Storico Etnografico di Romagnano in collaborazione con l’Atl di Novara. L’itinerario si suddivide in tre percorsi di diversa lunghezza, tranquillamente percorribili anche in autonomia dai ciclisti. I tracciati dei tre percorsi e tutte le informazioni utili per prepararsi sono disponibili sul sito dell’Atl di Novara alla voce “Itinerari”.

bicinvigna foto
bicinvigna foto
Comunicato stampa Museo Storico Etnografico Villa Caccia

Commenta

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker