Reportage eventi

Cravagliana: giornata FAI d’autunno molto partecipata

BILANCIO NETTAMENTE POSITIVO PER LA GIORNATA FAI D’AUTUNNO, ORGANIZZATA DAL GRUPPO FAI GIOVANI A CRAVAGLIANA

Novecentotrenta “passaggi”, corrispondenti a circa quattrocento persone: bilancio lusinghiero per la Giornata FAI d’Autunno, organizzata e gestita dal Gruppo Giovani della Delegazione FAI della Valsesia.

Meritatissimi i numerosi complimenti ricevuti, perché le esaurienti spiegazioni date dei giovani e “non”, sono state davvero interessanti e complete.

Al Santuario del Tizzone, in frazione Brugaro,le visite erano guidate da Marcello Valli, tutor dei giovani FAI, alla frazione Canera Giulia e Marco si sono alternati all’oratorio secentesco di S. Anna e nella casa natale del fotografo Ferruccio Bossi in cui era esposta la mostra di immagini originali.

Nella bella chiesa parrocchiale, dedicata alla B.V. Assunta, un nutrito gruppo di giovani: Paolo, Fabiola, Veronica, Mattia e Carlotta presidiava l’interno e l’esterno.

Nella casa privata dei signori De Bernardi si è potuto ammirare il meccanismo dell’antico orologio della parrocchiale, restaurato e fatto funzionare dal signor Giorgio, grande appassionato, seguendo le spiegazioni del nipote Filippo e da Matilde, studenti del liceo classico, già “giovani ciceroni” durante le Giornate FAI di Primavera.

Oratorio San Bernardino Cravagliana. credit Comune di Cravagliana.

È stato aperto anche l’oratorio di San Bernardino, che fu per secoli sosta e luogo d’incontro tra i cortei funebri che scendevano verso il cimitero e il Parroco con i chierici, che accompagnavano i defunti in chiesa e alla sepoltura. Sull’antico tavolo in pietra venivano posati i feretri per il cambio dei portatori nell’ultimo viaggio del defunto verso l’eternità.

 

Ai tavoli per l’accoglienza ai visitatori, si sono alternati: Matteo, Silvia, Federico e Sofia, aiutati anche da altri componenti della delegazione.

Il Gruppo FAI Giovani, presieduto da Marco Cavagna, ringrazia tutti i visitatori che hanno reso la giornata completa e piacevole, l’Amministrazione Comunale, in particolare l’Assessore Stefano Novello e la sua famiglia per la disponibilità, la Pro loco di Cravagliana, per la gentilezza del servizio e le ottime miacce, la Pro Loco di Brugarolo al Santuario del Tizzone per il ristoro e l’accoglienza, Don Giuseppe, che ha concesso l’apertura delle chiese, il signor Valerio Galletti per l’apertura della strada che conduce al Santuario, l’Unione Montana che ha messo a disposizione il bus navetta, la famiglia Debernardi e tutti i volontari che con il loro entusiasmo hanno concretizzato un progetto diversificato e coinvolgente.

 

Commenta

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker