Reportage eventi

Parone (VC): 7^ ediz. tra Rime e Musica

Il 7 agosto a Parone si è svolto il tradizionale raduno d’agosto dei poeti dialettali: “Al dialeut di neust pais”, serata di poesie e musica, con Pierangelo Pitto e Roberto Fila, organizzato dalla Pro Loco, presieduta da Ermes Pitto, con l’attivissima Paola Castagnola a rivestire il ruolo di segretaria.

Le poesie sono state pubblicate nel libricino: “Tra rime e musica”, giunto alla settima edizione. Quest’anno hanno partecipato alla serata: Piera Baladda, “Pierot”, Enzo Dalberto, “Ciacula”, Gianna Calderini, Fulvio Folghera “’l Bargnun dal Dram” – che si trova ricoverato a Veruno per la riabilitazione, ma segue affettuosamente la manifestazione paronese ed ha inviato le sue poesie, lette da Pierangelo Pitto – Marilena Rotti, Primo Vittone.

In una serata di mezza estate salire a Parone vuol dire avvicinarsi al cielo per ascoltare poesie ironiche o descrittive, magari anche d’occasione, ma declamate con grande partecipazione, sospese tra passato e presente. Non ci si annoia mai perché ci si riconosce e si viene per ricevere un dono, ma non quelli avvolti in carta e lustrini che si sciupano subito, ma fatto con il cuore, pensato per lasciare un piccolo segno luminoso, un anticipo della notte di San Lorenzo.

Poesia, musica, campane…un classico, che unito al solito temporale estivo, che quest’anno per fortuna ha anticipato i tempi, fa parte della nostra storia paronese. Un grazie agli Amici Poeti che sanno ancora far parlare il “fanciulllino” che c’è in ognuno di noi, ma che quotidianamente zittiamo, diventando più poveri.

Pierangelo Pitto e Roberto Fila hanno proposto canzoni ironiche e intimiste, divertenti e malinconiche, tratte dal repertorio di Roberto Balocco, Gipo Farassino, intercalate con canzoni di Giorgio Conte, i Gufi, Cochi e Renato e da brani composti o musicati dagli stessi due musicisti. Un ricordo particolare è stato dedicato a Tersillo Mo, l’indimenticabile Terry, che alla prima edizione del Pinet Turlo a Grignasco aveva musicato una poesia del Varchiggiu.

Roberto Fila, appassionato e valente corridore in bicicletta, a richiesta, ha cantato: “E mi alzo sui pedali” dedicata a Pantani.

L’inappuntabile servizio audio della serata è stato curato dal Vice Presidente della Pro Loco, Agostino Bondetti, mentre il libricino con tutte le poesie, reca l’inconfondibile segno della grafica e della stampa di Ermes Pitto.

Al termine un brindisi per gustare le ottime miacce e il rinfresco offerto dalla Pro Loco.

Tags

Commenta

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker