Reportage eventiSpazio ai lettori

Presentato a Maggiora “Nella cruna del tempo”

di Maria Lina Bocchetta Ravaldi

Venerdì 22 novembre ho avuto il piacere di tenere a battesimo “NELLA CRUNA DEL TEMPO”, la raccolta lirica di un’amica e collega, la poetessa aronese Maria Lina Bocchetta Ravaldi, nella sua prima presentazione alla Biblioteca di Maggiora.

Conosco Maria Lina dai tempi in cui eravamo colleghe a Borgomanero, l’avevo persa di vista per qualche anno e solo da poco l’ho ritrovata in occasione di un concorso poetico e lì ho scoperto qualcosa che non sapevo di lei: scriveva da tempo poesie, e poesie di grande valore.

E’ stata una magnifica sorpresa leggere le sue parole, quelle che Umberto Druschovic definisce nella prefazione: “… la buona, sana, pulita ed onesta poesia di Maria Lina…..”.

La raccolta si snoda tra i sentimenti e le emozioni di una vita, analizzati in profondità ed espressi nella loro assoluta semplicità, senza mai urlare né la gioia né il dolore, ma usando sempre un tono misurato, a volte persino umile.
Sottovoce ma in modo concreto emergono i temi fondamentali, che si snodano nei capitoli in cui è suddivisa la raccolta, affascinante a partire dal titolo: la fede, dedicato a, emozioni e ricordi,la vita, la natura.
Quella “cruna” che compare sia nel titolo che in altre composizioni è un simbolo potente: gli stretti, difficili, a volte angosciosi momenti che spesso attraversano le vite di tutti noi e attraverso i quali siamo costretti a passare.

Tra le cose pregevoli di questa raccolta, la prima della poetessa aronese, e ci auguriamo che ne seguiranno altre, c’è la capacità dell’autrice di comunicare nelle più svariate situazioni da lei vissute, da quelle felici a quelle più dolorose o drammatiche, un messaggio di consolazione e di finale speranza, che rende spesso con un sapiente uso di immagini di luce, il tutto in un linguaggio limpido e quotidiano, che arriva con immediatezza al cuore del lettore.

La serata è stata apprezzata da un pubblico attento, che ha posto all’autrice domande interessanti e coinvolgenti.

Anna Lamperti Donati


Qui sotto potete leggere una poesia, gentilmente concessa dalla poetessa Maria Lina Bocchetta, che troverete nel libro “Nella cruna del tempo”. Per chi lo desidera, è possibile acquistare il libro in diverse modalità:

  • a mezzo AMAZON PRIME, Tripla E Edizioni
  • oppure andando direttamente nella librerie italiane con le quali l’editore ha messo in vendita il libro, secondo il sistema PRINT ON DEMAND      (stampa su richiesta) edizioni Tripla E

 

Avvento
Quando le notti si faranno più lunghe,
accenderò una candela
e mi porrò in ascolto.
Allora il silenzio si popolerà di pensieri
risvegliando canti fanciulli.
Da qualche parte, lontano,
brillerà una stella ,
scrigno di luminosi segreti.
E Tu, Avvento,
tempo di mille meraviglie,
mi riporterai a sogni di bambina,
misti di fantasia e verità,
in un mondo dove i Cieli di Luce
s’aprono alla Speranza.
Forse, ora come allora,
tra la Notte e l’Oscurità,
s’aprirà il mio cuore,
liberato dall’ansia
di questo tempo di polvere
e la Gioia, simile a un fiore,
mi sboccerà d’intorno.
Maria Lina Bocchetta Ravaldi (nov. 2015)

Da “Nella Cruna del Tempo”, cap. ‘La Fede’
Edizioni Tripla E
©Tutti i diritti riservati

Tags

Commenta

Back to top button
Close