Reportage eventi

Rovasenda: una giornata memorabile

Domenica 28 aprile è stata una giornata memorabile per Rovasenda: nel pomeriggio è stato inaugurato l’Orto Didattico realizzato  dall’Amministrazione Comunale, collocato in un terreno adiacente la scuola, concesso dalla signora Alessandra Baietti, figlia del compianto Franco, allestito con un progetto curato dall’Arch. Andrea Polidori.

Alla Messa solenne celebrata da Don Cristiano Formaggio nell’Orto Didattico, accompagnata dalla Corale di Rovasenda, hanno assistito gli amministratori comunali, un gran numero di rovasendesi, una nutrita rappresentanza di carrapontini, essendo Rovasenda gemellata con Pontcharra, il sindaco di Lenta, la vice sindaco di Arborio, rappresentanti delle Forze dell’ordine, con il Comandante della caserma dei Carabinieri di Buronzo.
La fiduciaria del plesso scolastico, Daniela Musso, ha ringraziato l’Amministrazione Comunale per il sostegno e l’interesse sempre dimostrato nei confronti delle necessità della scuola, mentre gli scolari delle cinque classi della Scuola Primaria, presenti in gran numero, hanno dimostrato la loro gioia e riconoscenza per l’Orto Didattico con pensieri personali, una poesia composta dai bambini per l’occasione e recitata da Elisabetta Carola, una pergamena con i ringraziamenti, consegnata al Sindaco da Dante Talocchino, e con canti diretti dalla professoressa Natalia
Kotsioubinskaia, che da vent’anni porta avanti il: “Progetto Musica”, finanziato dall’Amministrazione Comunale.

Il Sindaco, Giuseppe Delmastro, dopo aver ringraziato tutti i presenti e coloro che hanno contribuito alla buona riuscita della manifestazione, ha illustrato la scelta di dotare la scuola di uno spazio all’aperto in un ambiente sicuro per i giochi e di un Orto Didattico per: “Stimolare nei bambini l’amore per la natura e insegnare i principi per un’alimentazione basata sui prodotti naturali e stagionali”.

Sono poi state inaugurate ufficialmente una via a Don Mario Fasolini, Pievano di Rovasenda dal 1956 fino alla morte, avvenuta il 6.10.2007, e una piazza, accanto alla piscina, al Cav. Alfeo Vezzù, Sindaco dal 1970 al 1977, fautore del gemellaggio e promotore dello sviluppo di Rovasenda: “Due illustri rovasendesi che sempre si trovarono d’accordo quando si trattava di lavorare per il bene di Rovasenda”.

Al termine della cerimonia sono stati consegnati buoni postali del valore di euro duecento, a: Liam Doriano Albertino, Brando Baietti, Nicolas Bertolotti, Chiara Maiolani, Cecilia Tolomeo, i nuovi nati nel 2018, residenti a Rovasenda, Questa lodevole iniziativa fu promossa proprio dal Cav. Alfeo Vezzù e poi portata avanti dall’Amministrazione. La giornata è stata allietata dalla presenza della Filarmonica di Ghemme, che ha eseguito un applauditissimo concerto eseguendo brani musicali non solo bandistici.
Al termine, tutti i partecipanti, con in testa la Banda, hanno sfilato per il paese e raggiunto l’area picnic dedicata a Cornelio Margaro, benefattore, per gustare: risotto agli asparagi, grigliata di carni, ma anche tante pizze per i ragazzi presenti.

Commenta

Back to top button
Close