Reportage eventi

Soroptimist premia Maria Rosa Bergero

Venerdì 7 giugno a Quarona, Daniela Campra, Presidente del Soroptimist Valsesia, ha conferito il premio “Donna Soroptimista dell’anno”

istituito dal Club lo scorso anno per celebrare una donna che, con spirito soroptimista, si fosse distinta all’interno della Comunità, a Maria Rosa Bergero, di Quarona, Fiduciaria LILT: Maria Rosa nel 1981, dopo la morte del padre per una patologia tumorale, si è iscritta all’AIRC, Associazione Italiana Ricerca Tumori di Milano, poi nel 1986 è passata alla LILT (Lega Italiana Lotta Tumori), Sezione di Vercelli, più vicina dal punto di vista geografico, il che le rendeva possibile un’attività di prevenzione sul territorio. Nel 1990 fu nominata Fiduciaria per la LILT di Quarona e ha mantenuto ininterrottamente fino ad oggi questo importante incarico. Nel 2009 è entrata a far parte del Consiglio Provinciale LILT di Vercelli. Da trentatré anni si occupa delle visite preventive gratuite e organizza varie attività per sensibilizzare la popolazione al tema della prevenzione e per raccogliere fondi per la ricerca.

Partecipa alle iniziative nazionali LILT, relative alla vendita di arance nel periodo natalizio e di azalee per la Festa della Mamma, gestendo mercatini in contemporanea a Quarona e Doccio. Organizza serate teatrali e musicali a offerta libera. E’ molto attiva nel settore della prevenzione e dell’informazione: quest’anno, in occasione dell’8 marzo, la LILT, Lega Italiana per la lotta contro i tumori, il Soroptimist Club di Valsesia, l’Inner Wheel Club di Valsesia, con il patrocinio del Comune di Quarona, di Varallo e di Borgosesia, ha organizzato una serata speciale per l’8 marzo, al salone Sterna di Quarona, per parlare di salute, di prevenzione e di cure, con l’intervento del dottor Franco Coppo, del Dottor Roberto Travaglini, e della dottoressa Elena Angelino, biologa nutrizionista. Nel 2018, grazie alla concessione di un locale in Oratorio, messo gratuitamente a disposizione dal Parroco di Quarona, Padre Matteo Borroni, Maria Rosa ha organizzato uno Sportello di Educazione Alimentare, con incontri mensili con una dietologa LILT che dialoga con donne operate di tumore, per impostare una dieta corretta al fine di scongiurare la comparsa di recidive e che ha impostato all’Asilo “Gaetano Zuccone” una corretta educazione alimentare per i bambini, concordata con l’ASL.

Maria Rosa è impegnata nel sociale anche rispetto alla vita quaronese: da oltre vent’anni fa parte del Comitato “Beata – San Giovanni” e della Caritas, e da dieci anni è volontaria CRI con la mansione di centralinista. Dal 2009 organizza a Quarona la gara podistica non competitiva, aperta dai tre ai novant’anni: “Alla Rincorsa della Solidarietà”, nella quale quest’anno è stato coinvolto anche il Soroptimist per condividere questa esperienza di sport insieme, avendo attivato il service: Si parla di cuore, progetto nazionale presentato ufficialmente in occasione del Soroptimist Day, il 10 dicembre 2018, dalla Cardiologa Dottoressa Giampaola Guido”.

Maria Rosa Bergero era molto commossa: ha ringraziato anche tutti i volontari e le volontarie Lilt che le sono sempre stati accanto, i volontari Lilt presenti alla serata: Franco Bordiga, la dottoressa Chiara Canton, nutrizionista della Lilt, Giorgio Fiore, infermiere Lilt, responsabile dell’organizzazione delle visite preventive, e ha immediatamente destinato il contributo offertole dal Club per finanziare il nuovo progetto Lilt Valsesia per la prevenzione del tumore al seno. Il Club femminile valsesiano è stato il primo a credere in questo progetto, augurandosi che molti altri lo seguano.

Tags

Commenta

Back to top button
Close