EventiMedia ValsesiaSerravalle Sesia

Sabato 13 Agosto alla Pieve di Santa Maria di Naula festeggiamenti per il 27° di sacerdozio Mons. Gonzino

Sabato 13 agosto, nella messa prefestiva delle ore 17, celebrata nell’antica Pieve di Santa Maria di Naula, sarà festeggiato il ventisettesimo anniversario di ordinazione sacerdotale di Monsignor Gianluca Gonzino. Seguirà un rinfresco offerto a tutti i presenti.

Ricordiamo gli episodi più importanti della vita di questo sacerdote nato e cresciuto a Naula, ordinato il 13 agosto 1995 in Cattedrale a Vercelli, dall’allora Arcivescovo Metropolita, e oggi Cardinale,Tarcisio Bertone. A Don Gianluca, sacerdote diocesano, è stato conferito il titolo onorifico di Monsignore, ex Privilegio dato al Capitolo da Papa Pio XI.

Di solito si celebra il quarto di secolo di ordinazione, per Monsignor Gianluca coincise con il terribile anno del COVID, e quindi fu necessario posticipare, ma, come argutamente osserva il sacerdote: “Ventisette è un numero assai più importante dal punto di vista teologico, perché è il cubo di tre, il numero perfetto, che rappresenta la Trinità”.

Gianluca Gonzino nacque a Borgosesia il 17 luglio 1962, suo padre Vinicio era funzionario di banca, la mamma Giuseppina, di origine grignaschese, aveva lavorato in Filatura, ma dopo il matrimonio si è dedicata alla cura della casa e della famiglia. Gianluca e suo fratello Paolo, nel 1977 persero il babbo, morto dopo una lunga malattia, ma entrambi proseguirono negli studi, restando accanto alla madre, alla nonna Antonietta e alla zia nubile Nella, che allora si prendeva cura della chiesa di Naula, riaperta a giugno del 1978, dopo i restauri.

Gianluca frequentò a Novara il Liceo Linguistico, poi si iscrisse al primo anno di Giurisprudenza a Milano, ma capì che quella non era la sua strada, e, dopo un ritiro all’Isola di San Giulio, prese la sua decisione, si iscrisse al Corso Teologico presso il Seminario San Gaudenzio, poi seguì un corso a Roma, alla Pontificia Università Gregoriana: “De patrimonio culturali Ecclesiale conservando colendoque”. Proseguì gli studi presso l’Università degli Studi di Vercelli, laureandosi a pieni voti con lode, in Studio e gestione dei beni culturali con il Professor Saverio Lomartire, con una tesi sulle pitture trecentesche della chiesa di San Giovanni al Monte di Quarona.

Nel 1997 presso la Curia Arcivescovile di Vercelli fu istituito l’Ufficio per i Beni Culturali Ecclesiastici, del quale Don Gianluca fu Direttore fino al 2010, in quell’anno fu nominato Canonico della Cattedrale metropolitana di Vercelli, e divenne segretario archivista del Capitolo della Cattedrale.

Fu Parroco di Larizzate dal 2007 al dicembre 2014, priore dell’Ordine del Santo Sepolcro dal 2003 all’aprile 2014, Cappellano della Polizia di Stato. Oggi è membro della Confraternita di Sant’Anna a Vercelli, è stato nominato dall’Arcivescovo Assistente delle Guardie d’Onore delle Reali tombe del Pantheon, Delegazione di Vercelli, è Cavaliere del Santo Sepolcro, fa parte dell’Ordine Patriarcale di Sant’Ignazio di Antiochia e del Sacro Militare Ordine costantiniano di San Giorgio, del quale è Cappellano con placca, è Commendatore dell’Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro e  Presidente dei Probi Viri del Gruppo Savoia, istituito dall’ex re d’Italia nel 1962.

Vive a Naula nella casa di famiglia accanto alla madre Giuseppina e collabora attivamente con il Parroco di Serravalle, Don Ambrogio Asei Dantoni, celebrando le messe domenicali a rotazione nelle frazioni di Piane, Vintebbio, Bornate e quella pre-festiva nella pieve di Naula.

Guarda tutto

Guarda altre notizie

Lascia il tuo commento

Back to top button