EventiEventi dintorni ValsesiaNovarese

“Un altro sogno di una notte di mezza estate” teatro a Castelletto Ticino

L’Accademia dei Folli mette in scena “Un altro sogno di una notte di mezza estate”, spettacolo liberamente ispirato alla celebre opera di Shakespeare.

L’appuntamento è sabato 26 ottobre, alle 21, a Castelletto Ticino.

Una improbabile e raffazzonata compagnia teatrale deve mettere in scena il celebre testo
shakespeariano: deve lottare contro il tempo, le scarse risorse, la propria inettitudine, le paure, le delusioni. Ne nasce uno spettacolo decisamente comico e allo stesso tempo pieno di tenera poesia. Con questa pièce l’Accademia dei Folli rende omaggio al teatro, a quel mondo evanescente e provvisorio perennemente in equilibrio tra l’essere e il non essere.

La magia che permea la commedia si trasforma in qualcosa di ancora più misterioso e impalpabile; quella sottilissima parete che divide la realtà e la finzione si fa invisibile
permettendoci fugaci passaggi tra un mondo e l’altro.
Della celebre commedia shakespeariana ad affascinarci sono soprattutto i comici con le loro
improbabili e cialtronesche incursioni. I loro intermezzi, pensati per “alleggerire” e intervallare le
scene (come in un protocabaret, la barzelletta tra il numero di magia e la chanteause) diventano
qui ossatura in un raffinato e divertito gioco metateatrale.

Lo spettacolo realizza il negativo del Sogno, un dolce perdersi e indugiare sui personaggi
secondari, in una rappresentazione dentro la rappresentazione. Qual è il sogno, dunque – ci si
interroga? Chi sta sognando? E chi è sognato? Che fine hanno fatto Puck, Oberon, Titania?
Sono sempre lì, dentro i nostri pensieri a pensare a noi, con tutta la magia e la grazia, burloni e
irriverenti come sempre, in attesa di nuovo pubblico e di nuovi attori.

Un altro sogno di una notte di mezza estate
26 ottobre 2019 – Castelletto Ticino – Sala Calletti – Via Gramsci 2 – ore 21
Ingresso libero
Accademia dei Folli
Liberamente tratto da William Shakespeare
con Enrico Dusio | Giovanna Rossi |Gianluca Gambino | Valter Schiavone | Carlo Roncaglia | Cristina Renda | Luca Di Biase
testo: Emiliano Poddi, Carlo Roncaglia
scene e costumi: Carola Fenocchio
musiche: Carlo Roncaglia
luci e fonica: Andrea Cauduro, Seima Dusio
regia: Carlo Roncaglia

Tags

Commenta

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker