EventiMedia ValsesiaQuarona

Valsesia: GIORNATE FAI DI PRIMAVERA 2022

Sabato 26 e domenica 27 marzo Giornate di Primavera del FAI in tutta Italia: in Valsesia la Delegazione aprirà Doccio e Locarno.

Lungo tutto il percorso ci saranno gli studenti delle scuole superiori di Varallo, Borgosesia, Gattinara e Romagnano, che faranno da guida proponendo esaurienti spiegazioni. Come ogni anno la Delegazione Fai della Valsesia ha realizzato anche una pubblicazione esaustiva di tutti i punti di interesse aperti, che sarà a disposizione delle persone interessate.

Le visite saranno possibili, con orario continuato, dalle 10 alle 17:

il percorso proposto dal FAI, segnalato sulla piantina che verrà distribuita ad ogni partecipante, avrà inizio proprio da Doccio, nell’ampio posteggio del centro commerciale, dove ci sarà il Gruppo Giovani del FAI ad accogliere ed a fornire tutte le indicazioni necessarie.

La Boutique Reggiani e Maison Claire, realtà commerciali di alto livello artigianale, che recuperano e valorizzano le antiche tradizioni della Valle, saranno i primi due siti visitabili, eccezionalmente aperti al pubblico. Dopo questa prima tappa, i visitatori FAI saranno invitati a proseguire, seguendo le indicazioni Percorso FAI, che li condurrà all’interno
del centro abitato di Doccio, per ammirare l’Oratorio di Santa Marta, in cui esporrà la scultrice Maria Grazia Degrandi, e la chiesa parrocchiale di San Bononio. I Terrieri apriranno altri siti nel paese: dalla Gipsoteca del Professor Casimiro Debiaggi al vecchio forno, fino all’Oratorio della Madonna del Rosario. Chi vorrà potrà fare una passeggiata lungo il Gabbio di Doccio, oppure arrivare in automobile fino all’Incubatoio-allevamento ittico di Locarno, di proprietà della
Società Valsesiana Pescatori Sportivi, da dove proseguire per la visita al paese, che prevede soste alla chiesa parrocchiale di San Dionigi Areopagita, alla Cappella dedicata a Sant’Anna e all’Oratorio della Madonna di Costantinopoli.

Per arrivare a Roncaglio, dove sorge il maestoso Santuario della Madonna Ausiliatrice, si potrà utilizzare una navetta gratuita, oppure percorrere a piedi gli ottocento metri circa, di dolce salita, che separano dall’edificio sacro.

Nei punti di ristoro ubicati lungo il percorso ci sarà la possibilità di pranzare con pizza, tortelli e miacce al Circolo, davanti alla Gipsoteca di Doccio e al Bar da Teresa, all’incrocio per Doccio e Locarno.
Chi lo desidera potrà partecipare alla celebrazione della S. Messa: al Santuario della Madonna Ausiliatrice di Locarno sabato 26, alle ore 17, nella Chiesa parrocchiale di San Bononio di Doccio, domenica 27 alle ore 9.30.

Guarda tutto

Lascia il tuo commento

Back to top button