Alta ValsesiaEventiVarallo

Varallo 27-28 Novembre: concerti di Musica a Villa Durio

Penultima settimana di programmazione per la 41esima edizione di Musica a Villa Durio, stagione musicale di Città di Varallo diretta da Massimo Giuseppe Bianchi.

La proposta vede nuovamente una alternanza tra musica classica e jazz, come avvenuto nei concerti del 20 e 21 Novembre a Palazzo dei Musei.

Il concerto dello Swiss Piano Trio, 20 Novembre, ha visto l’esibizione di uno dei più
importanti gruppi cameristici europei e si è conclusa tra applausi estatici del pubblico, dopo l’esecuzione del Trio op.32 di Anton Arenski, un felice connubio tra lo stile di Rimsky-Korsakov e del Gruppo dei Cinque e lo stile di Tchaikovsky. Domenica 21 Novembre l’universo creativo di Anais Drago, vulcanica violinista e compositrice biellese che ha presentato il suo ultimo lavoro discografico dal titolo Solitudo.

Sabato 27 Novembre alle 21, nel Salone dell’Incoraggiamento di Palazzo dei Musei a Varallo, andrà in scena il duo formato da Gaia Gaibazzi, clarinetto, e Massimo Giuseppe Bianchi, pianoforte, con musiche di Brahms, BenHaim e della tradizione ebraica.

Gaia Gaibazzi è una giovane e affermata clarinettista, si esibisce nei più prestigiosi teatri italiani e internazionali, come il Teatro alla Scala di Milano e Teatro La Fenice di Venezia, il pubblico di Varallo ha potuto apprezzarla nell’estate 2021 durante il 3°Festival Beethoven di Musica a Villa Durio e Musica con le Ali, nell’ambito di Alpàa Summer Festival.

Massimo Giuseppe Bianchi, pianoforte, artista Decca, con al suo attivo una lunga carriera come solista e camerista, è il Direttore Artistico di Musica a Villa Durio dalla sua fondazione nel 2000.

Domenica 28 Novembre alle ore 17.30, sul palco del Teatro Civico di Varallo salirà il quintetto jazz di Helga Plankensteiner JELLY ROLL project. Un’originale formazione con tre fiati dal registro basso: sax baritono,clarinetto basso e tuba. Il repertorio è dedicato interamente a composizioni di Ferdinand “Jelly Roll” Morton, il grande pioniere che nei biglietti da visita si era definito “inventore del jazz“.

Figura controversa quella di Morton, ricordato per la sua musica straordinaria, ma anche per i modi eccentrici, si era fatto applicare un diamante sui denti, e la vita sregolata tra New Orleans e Washington, dove era assiduo frequentatore dei tavoli da gioco. Gli arrangiamenti in chiave polistilistica rivelano aspetti sorprendenti di questo genio degli albori del jazz. Il quintetto è formato da Helga Plankensteiner, sax baritono e voce – Achille Succi, clarinetto basso – Michael Lösch, pianoforte – Glauco Benedetti, basso tuba – Marco Soldà, batteria.

Per le informazioni e le prenotazioni, Musica a Villa Durio Mette a disposizione il numero 3882554210.

Guarda tutto

Guarda altre notizie

Lascia il tuo commento

Back to top button