Alta ValsesiaEventiVarallo

Varallo: 3° Festival Beethoven 30-31 luglio e 1 agosto 2021

Il sodalizio tra Musica a Villa Durio, storica stagione musicale diretta da Massimo Giuseppe Bianchi, e l’Associazione Musica con le Ali, dedita alla valorizzazione dei giovani talenti del panorama nazionale, rende omaggio al grande compositore tedesco con la terza edizione del Festival di musica da camera che si svolgerà a Varallo Sesia dal 31 Luglio al 1 Agosto 2021, con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Varallo, nell’ambito dell’Alpàa Summer Festival 2021.

“Musica a Villa Durio, la Stagione di musica classica che da oltre vent’anni è il fiore all’occhiello della programmazione culturale di Varallo e della Valsesia – dichiara Eraldo Botta, Sindaco di Varallo – partecipa anche quest’anno agli eventi dell’Alpàa edizione 2021. Il 3° Festival Beethoven, realizzato in collaborazione con l’Associazione Musica con le
Ali presieduta da Carlo Hruby, cittadino onorario di Varallo, viene ad arricchire, nel cuore dell’estate, la già notevole offerta culturale che la nostra città dispensa abitualmente ai suoi visitatori. Con questa seconda edizione Varallo diviene sempre più meta ideale di un turismo di qualità, che vuole coniugare arte, benessere, bellezza e – naturalmente – musica.”

Un omaggio al genio visionario di Ludwig van Beethoven, alla sua musica senza tempo, pensato dal Direttore Artistico Massimo Giuseppe Bianchi per dare risalto alle opere cameristiche del compositore, inquadrate in un dinamico dialogo coi giovani, che di tale patrimonio sono simbolicamente gli eredi.

“Per il terzo anno consecutivo ritorna il “Festival Beethoven” che in questa edizione, denominata “Beethoven e i Romantici”, propone accostamenti tra opere cameristiche del genio di Bonn e capolavori del periodo romantico.

Gli interpreti che si avvicenderanno nelle tre serate accanto a me al pianoforte, saranno il controtenore David Feldman, la violinista Gaia Trionfera, la clarinettista Gaia Gaibazzi e il violoncellista Giacomo Cardelli. L’idea di questo Festival nasce da una collaborazione
tra Musica a Villa Durio, Stagione concertistica di Varallo giunta al ventunesimo anno di vita, e l’Associazione Musica con le Ali, con la collaborazione di Associazione 24/7, dell’Amministrazione comunale e del Palazzo dei musei che ospita i concerti. A tutti va il mio ringraziamento e l’auspicio che si rinnovino anche quest’anno, sia in termini di pubblico che prettamente artistici, i felici esiti il buon ricordo delle edizioni passate.” – dichiara Massimo Giuseppe Bianchi, direttore artistico di Musica a Villa Durio.

Prezioso l’apporto dato al Festival Beethoven dall’Associazione Musica con le Ali presieduta da Carlo Hruby, che sostiene e promuove i migliori giovani musicisti italiani offrendo loro importanti opportunità di crescita professionale e di visibilità, ed è stata costituita nella consapevolezza che la musica classica rappresenta uno dei più importanti patrimoni culturali del nostro Paese, da valorizzare anche attraverso la creazione di un pubblico di giovani ascoltatori.

“Con la terza edizione del Festival Beethoven – dichiara Carlo Hruby, Presidente dell’Associazione Musica con le Ali – si rinnova ancora una volta la proficua collaborazione con il Comune di Varallo e con Musica a Villa Durio. Da ormai molti anni sono cittadino onorario di questa splendida città e sono orgoglioso di questa iniziativa dove la più grande
musica classica, il talento di Massimo Giuseppe Bianchi e dei giovani musicisti sostenuti da Musica con le Ali nell’ambito della sua azione di Patronage Artistico, e un luogo meraviglioso come Varallo si uniranno in una combinazione perfetta che saprà offrire un’esperienza suggestiva di ascolto all’affezionato pubblico locale e ai turisti che sempre più numerosi stanno scegliendo la Valsesia attirati dalle sue bellezze artistiche e naturali e dalla sua proposta culturale così ricca, variegata e di alto livello”.

Protagonisti del Festival Beethoven saranno i migliori giovani talenti d’Italia, selezionati e sostenuti dall’Associazione Musica con le Ali: Gaia Trionfera, violino, Giacomo Cardelli, violoncello, Gaia Gaibazzi, clarinetto. Al pianoforte Massimo Giuseppe Bianchi. Ospite della serata di chiusura un nome in grande ascesa del panorama internazionale, il Controtenore David Feldman.

PROGRAMMA

30 Luglio 2021, ore 21
Varallo, Cortile di Palazzo dei Musei.
GAIA GAIBAZZI clarinetto
GIACOMO CARDELLI violoncello
MASSIMO GIUSEPPE BIANCHI pianoforte

Beethoven Sinfonia n. 2 op. 36 (versione per trio dell’autore) Brahms Trio op. 114

31 Luglio 2021, ore 21
Varallo, Cortile di Palazzo dei Musei.
GAIA TRIONFERA violino
MASSIMO GIUSEPPE BIANCHI pianoforte

Beethoven Sonata per violino e pianoforte n 2 op. 12 n. 2 Schubert Sonatina n. 2 D.
385
Kreisler Syncopation, Liebeslied, Schön Rosmarin, La Gitana
Schumann Sonata n. 1 op. 105

1 Agosto 2021, ore 21
Varallo, Cortile di Palazzo dei Musei.
DAVID FELDMAN controtenore
GAIA TRIONFERA violino
GIACOMO CARDELLI violoncello
MASSIMO GIUSEPPE BIANCHI pianoforte

Beethoven Folksongs for Voice, Violin, Cello and piano.

Biglietti offerti dai commercianti di Varallo e da Alpàa Summer Festival 2021.
Prenotate i vostri posti scrivendo a info@musicavilladurio.com

GLI ARTISTI

DAVID FELDMAN

David Feldman, controtenore. Nominato ai Grammy 2017 per il disco “Monteverdi”, Archiv Deutsche Grammophone”, è una delle voci in ascesa del panorama internazionale. David si è laureato presso l’Accademia di Musica e Danza di Gerusalemme, per poi proseguire gli studi alla Schola Cantorum
Basiliensis in Svizzera. Una carriera variegata, la sua, che lo porta a lavorare come solista e all’interno di importanti ensemble internazionali, quali La Cetra Barockorchester Basel, Vox Luminis, Profeti della Quinta, Ludovice Ensemble e Musica Temprana. Ha cantato in alcune delle sedi più prestigiose, tra cui il Concertgebouw Amsterdam, il Konzerthaus di Berlino, il Palau de la Música Catalana di Barcellona, l’Oude Muziek Festival Utrecht, il Festival de Musique Baroque d’Ambronay e Händel Festspiele Göttingen. Tra i suoi ruoli lirici principali, ha interpretato Ruggiero in Alcina di Handel presso Theatro São Pedro e Refugee
nell’opera Flight di Jonathan Dove presso lo Stadttheater Sursee. Inoltre ha partecipato a numerose produzioni radiofoniche e televisive e ha registrato per Pan Classics, Linn Records,Alpha, Sony Music e Deutsche Grammophon. www.davidfeldman.com

GAIA TRIONFERA

Gaia Trionfera si è avvicinata giovanissima allo studio del violino e del pianoforte. Nel 2010 è stata ammessa alla Scuola di Musica di Fiesole, dove studia nella classe di Pavel Vernikov fino al 2015, per poi proseguire i suoi studi in Austria presso l’Accademia Dora Schwarzberg di Vienna. Come solista e musicista da camera è vincitrice di diversi premi festival e concorsi, tra quali il Grumiaux international competition 2017 a Bruxelles ed il Vienna Grand Prize Concorso Virtuoso 2017. Quest’ultimo riconoscimento le ha dato l’opportunità di suonare presso il rinomato Gläsenersaal di Musikverein di Vienna.

GIACOMO CARDELLI

Giacomo Cardelli si è diplomato in violoncello con 10, Lode e Menzione d’Onore sotto la guida del M° Luca Simoncini presso il Conservatorio di Rovigo. Ha inoltre studiato con i Maestri Italo Rizzi, Vittorio Piombo, Giovanni Gnocchi, Johannes Moser. Nel 2016 ottiene il Diploma in Master of Arts in Music Performance e successivamente nel 2018 il Soloist
Diplome entrambi presso il Conservatorio della Svizzera Italiana sotto la guida del Maestro Enrico Dindo. È vincitore di 1° premio assoluto in diversi Concorsi Nazionali e Internazionali e da anni svolge un’intensa attività concertistica come solista o in formazione cameristica in Italia e all’estero, collaborando con orchestre quali OSI, Opera di Nizza, Orchestra di Padova e del Veneto e con musicisti quali Vladimir Verbitsky, Francesca Dego, Gyorgy Rath. Collabora stabilmente con orchestre italiane quali l’Orchestra Filarmonica di Torino, l’orchestra della Svizzera Italiana e l’Orchestra del Teatro Regio di Torino (in qualità di secondo violoncello).

GAIA GAIBAZZI

Gaia Gaibazzi, clarinetto, dopo il diploma a Genova, si laurea nel Master Music Performance e nel Master in Music Pedagogy presso la Zürcher Hochschule der Künste di Zurigo. Attualmente si sta perfezionando con il Maestro Calogero Palermo. La sua attività concertistica l’ha portata ad esibirsi in teatri di tutta Europa (Philarmonie de Paris, Victoria Hall, Teatro alla Scala, Teatro San Carlo Napoli, Tonhalle Zurich, Teatro La Fenice, Teatro Sociale di Como) come solista e con varie orchestre (Orchestra Luigi Cherubini, Giraud Ensemble, con cui ha registrato un CD per la SONY Classics) e direttori quali Riccardo Muti e Wayne Marshall.
Dal 2019 è sostenuta dall’Associazione culturale Musica con le Ali. Gaia è inoltre attiva anche nella musica da camera e suona come ospite di stagioni musicali di prestigio (Lerici Music
Festival, Tage für Neue Musik Zürich, Prèlude Konzert on halle Zurich, Alexander Arutiunian
International Wind Festival).

MASSIMO GIUSEPPE BIANCHI

Massimo Giuseppe Bianchi

Massimo Giuseppe Bianchi, pianoforte, allievo di Bruno Canino, si perfeziona con György Ligeti e con il Trio di Trieste, per la musica da Camera. Oltre alla carriera solista nella musica classica, Massimo Giuseppe Bianchi ha all’attivo numerose collaborazioni in ambito
jazzistico, tra le quali Paolo Damiani e Enrico Pieranunzi. Per quanto concerne l’attività di divulgazione della cultura musicale, ricordiamo la collaborazione con lo Studio Filosofico Domenicano di Bologna per la realizzazione dei seminari “La Filosofia nei luoghi del silenzio”, Bianchi ha aggiunto nel 2020 la collaborazione con la prestigiosa rivista Musica Jazz. Direttore artistico di svariate stagioni concertistiche, tra cui Musica a Villa Durio di cui è fondatore. Incide per l’etichetta Decca, i suoi ultimi album sono Around Bach (2016) e The Art of Variation (2019).

Guarda tutto
Gadget firmati Eventi Valsesia

Lascia il tuo commento

Back to top button