Alta ValsesiaEventiVarallo

Varallo 4 marzo: mostra bibliografica in occasione della Festa delle Donne

In occasione della Giornata Internazionale della Donna la Biblioteca Civica “Farinone-Centa” di Varallo ha allestito nel portico del cortile d’Onore una mostra bibliografica, che sarà visitabile fino al 12 marzo, negli orari di apertura della Biblioteca.

La mostra è ispirata ad una riflessione sul talento femminile nell’arte, nella musica, nella letteratura e nella scienza, arrivando alle conquiste sociali, politiche ed economiche. Poiché non basta ricordarsi della Festa della Donna con un fiore, se qualcuno lo calpesta, è stata creata una sezione dedicata alle discriminazioni e alle violenze, fisiche e
psicologiche, delle quali purtroppo ancora oggi le donne sono talvolta vittime.

Mai come in questo tragico momento della nostra storia si rivela importante il dialogo, il confronto, l’ascolto: a questo proposito, venerdì 4 marzo, alle ore 20.45, in collaborazione con l’Associazione Cireseui, Osservatorio sull’interculturalità in Valsesia, il Centro Libri Punto d’Incontro, la Parrocchia di Varallo, il Centro Culturale Islamico, la Chiesa Metodista, è stato organizzato un incontro al femminile: Donne del Dialogo: la ricchezza della diversità.

Zeinab Gadallah, studiosa e insegnante di arabo, attiva all’interno del Centro Culturale Islamico di Varallo, che da anni si impegna a spiegare cosa sia l’Islam, sfatando molti luoghi comuni presenti nei mass media, parlerà di: “La donna nella luce dell’Islam”.

Monica Prandi, biblista, – che ha insegnato per alcuni anni alle Scuole Medie di Varallo, prima di andare a Roma a formarsi e ad approfondire la conoscenza delle Sacre Scritture, che oggi è docente di Sacra Scrittura presso il Pontifical Beda Institute a Roma e sta ultimando un Dottorato in Sacra Scrittura al Pontificio Istituto Biblico – presenterà: Comunione, partecipazione e missione. Sfide e opportunità per le donne cattoliche di ieri e di oggi, parlando degli sviluppi del tema del “ministero” nella Chiesa Cattolica che, nel Sinodo in corso, sta mettendo al centro la partecipazione attiva dei laici alla vita della Chiesa, aprendo nuove vie soprattutto alle donne.

Alessandra Delvecchio, serravallese, insegnante, per due mandati Assessore all’Istruzione, oggi volontaria nella PABV, nel C.A.S.A. e al Museo Piolo, promotrice di incontri di “ospitalità ecumenica” durante la Settimana di preghiera per l’unità dei Cristiani, dialogherà sul tema: Dall’esperienza nella Chiesa Metodista alle scelte di vita, sostenute dalla
Fede, facendo leva su ciò che unisce, più che su ciò che separa.

La serata si concluderà con un rinfresco preparato dalle signore della Comunità Islamica varallese, che offriranno dolci della loro tradizione.
La partecipazione è libera, nel rispetto delle norme Anti Covid: Green Pass Rafforzato e mascherina.

Guarda tutto

Lascia il tuo commento

Back to top button