Alta ValsesiaEventiVarallo

Varallo, domenica 13 Novembre: “Amore per l’Arte” evento nel centro storico

L’associazione culturale creativa ACC e la Banda Musicale Città di Varallo, da tempo, hanno scelto di sostenere e incrementare la cultura, perché è la nostra storia, il dono che lasciamo alle generazioni future. Tutte le espressioni artistiche contribuiscono notevolmente alla crescita della nostra società e sono un pilastro della qualità sociale. Pertanto artisti e musicisti seguono spesso itinerari comuni che devono essere condivisi con le comunità. La manifestazione “Amore per l’Arte” vuole promuovere questo connubio fra artisti di tutte le discipline creative e promuovere il dialogo attraverso una una serie di iniziative in luoghi e spazi anche “non convenzionali”.

Nelle contrade storiche della Città d’arte della Valsesia, domenica 13 novembre 2022, ACC e la Banda Musicale Città di Varallo in collaborazione con il Comune, inaugureranno il “Salotto IOTIAMO” e tramite una cerimonia, consegneranno ai cittadini un’opera d’arte donata dall’artista relazionale Antonio Spanedda che verrà collocata in Via Don Maio.

Il salotto, dedicato alle relazioni dell’arte, aperto al pubblico, sarà uno spazio di incontro per dialogare sulle mille e una storie dell’arte contemporanea. Sarà aperto al pubblico amante dell’arte e vedrà la partecipazione di poeti, giornalisti, esperti d’arte e visionari, che animeranno i dialoghi con la volontà di stabilire connessioni fra storia e futuro. Inoltre chiunque, rispettando una tempistica di max 3 minuti, potrà leggere una storia, perché la necessità di raccontarsi agli altri e di essere ascoltati diventa sempre più importante di giorno in giorno. Nel corso del 2022-23 verranno allestite nel Salotto alcune rassegne espositive, realizzate in collaborazione con Maestri provenienti dall’Accademia Brera di Milano, inoltre saranno ospitate giovani promesse dell’arte contemporanea. La prima rassegna, sarà dedicata al progetto d’arte di Antonio Spanedda che ha dato il nome allo spazio nella Storica “Contrada del burro”, in Via Pio Alberganti a Varallo (VC).

IOTIAMO è un modo moderno, originale e non convenzionale per esprimere sentimenti. Ed è il metodo scelto dall’artista relazionale Antonio Spanedda per raccontare storie d’amore attraverso l’arte. Il progetto è partito nel 2010 ed è illimitato, come le vicende delle persone che decidono di lasciare il proprio racconto e immortalare su un quadro il volto. Il progetto è sempre “work in progress”, con storie e ritratti che si aggiungono di continuo alla collezione.

<Condivido IOTIAMO con quanti credono di migliorare la propria vita e cambiare il mondo attraverso l’amore> spiega Spanedda. Originale il metodo scelto per lanciare il messaggio di speranza: <I testimonial sottoscrivono una “dichiarazione d’amore” che consiste in 13 articoli che contemplano l’Amore Universale. Devono sceglierne uno, metterlo in pratica e mostrare i cambiamenti fatti. Con la sottoscrizione del patto il loro volto diventa opera d’arte e oggetto delle rassegne espositive>.

IOTIAMO negli anni ha raccolto centinaia di storie di gente innamorata della vita, fra cui i ritratti di molti Valsesiani, che troveremo in questa rassegna insieme ad un soggetto d’arte sacra contemporanea.

Ci accompagnerà in questa avventura il marchio FLORANTH di Alessandro Beccati, con i suoi tessuti pregiati, i cuscini e le originali sedute che faranno da allestimento al Salotto delle relazioni.

PROGRAMMA DI DOMENICA 13 NOVEMBRE 2022

  • ore 11.00 – Inaugurazione del Salotto IOTIAMO e mostra d’arte di Antonio Spanedda;
  • ore 12.30 – Pranzo sociale a Parone (decimo anniversario di ACC associazione culturale creativa);
  • ore 15.00 – Percorso musicale con la Banda di Varallo a partire dal Comune fino alle Contrade Storiche. In Via Don Maio con la cerimonia di consegna dell’opera donata alla comunità e poi in Via Pio Alberganti con le musiche dedicate ai “sentimenti del cuore”.
  • ore 16.30 – Nel Salotto IOTIAMO in Via Pio Alberganti la lettura dei testi e l’incontro con il poeta Stefano Francoli su “la reinvenzione del mondo”.

ACC

ACC Associazione Culturale Creativa è un’associazione operativa di partecipazione senza scopo di lucro, indipendente, aconfessionale e apartitica che, rifiutando ogni tipo di violenza, persegue, attraverso tutte le forme di comunicazioni conosciute presenti e future, le finalità di solidarietà, promozione sociale e culturale. ACC si propone di diffondere il principio della cultura attraverso l’arte quale strumento di coesione sociale.

L’associazione ACC ha sede in Novara ed è stata fondata nel mese di marzo 2012, le principali attività che svolge sono eventi d’arte con fini culturali e ricreativi. Inoltre mette a disposizione i propri contenuti culturali alle altre Associazioni.

Banda Musicale Città di Varallo

La Banda Musicale Città di Varallo è il complesso musicale della città di Varallo, ed è la più antica banda della Valsesia, infatti il documento che attesta la Sua presenza ha la data dell’8 luglio 1818.

E’ composta da circa cinquanta elementi, e veste, secondo l’occasione, numerose divise. Il suo repertorio è molto vasto, dalle marce ai brani sinfonici, alle colonne sonore dei film, alla musica leggera. La sua attività si svolge nella città di Varallo, nella provincia di Vercelli e in quelle limitrofe, ma partecipa anche a numerose manifestazioni in Italia e all’estero.

La Banda Musicale Città di Varallo ha partecipato a numerosi concorsi bandistici, e si è sempre fatta notare classificandosi nelle prime posizioni. Il gruppo aderisce all’ANBIMA, associazione nazionale che riunisce le bande musicali italiane, e dal 1994 è gemellata con la fanfara francese “Les Gars des Joux” di Pontarlier.

Antonio Spanedda

Antonio Spanedda, artista ricercatore, nato a Novara nel 1961, è laureato in scultura e dottorato in Arte e Antropologia del Sacro all’Accademia di Belle Arti Brera di Milano.

Negli anni ’90 presenta al pubblico uno spettacolo di aero-pittura, e in qualità di attore, partecipa a trasmissioni tv su reti nazionali, lavora in teatro. Fonda il gruppo di performer Argilla e partecipa a numerose rassegne d’arte visiva. Nel 2002-2004 lavora sul ciclo di opere in alluminio e acciaio realizzate attraverso procedure tecnologiche innovative. Nel 2005 partecipa alla Biennale di Venezia con l’opera “Ambone, Casa della Parola” in permanenza nella Chiesa di S. Lio a Venezia.

Nel 2010 dà vita al progetto artistico IOTIAMO incentrato sull’Amore Universale. Nel 2018 lavora in Germania per il progetto di Arte Relazionale “FRAU” dedicato al lato femminile del mondo. In Italia realizza Tramedimpresa un progetto che combina gli strumenti della formazione, con quelli della cultura e della comunicazione. Negli ultimi anni riprende la riflessione sulla donna con il tour espositivo “MADRE-DONNA e il progetto “L’arte fa bene al Business” in collaborazione con l’Accademia Brera di Milano. E’ docente presso l’Accademia di Belle Arti ACME a Novara. www.spanedda.it

Floranth

Floranth è un brand che nasce dalla creatività di Vibe Research di Cardano al Campo (VA), azienda presente sul mercato della nobilitazione del tessuto da oltre 30 anni. È un marchio innovativo, sede di ricerca e sperimentazione, nella quale ingegno e creatività si fondono alla ricerca di nuove metodologie di lavorazione dei tessuti.

In Floranth, estro e determinazione sono alla base della ricerca di nuovi materiali, dello studio di lavorazioni innovative, e dello sviluppo di disegni che si adattino ad ogni tipo di prodotto. www.floranth.com

Per informazioni: info@associazioneculturalecreativa.it

Guarda tutto

Lascia il tuo commento

Back to top button