Eventi

Varallo: inaugurazione “Natale in biblioteca”

L’inaugurazione del Natale in Biblioteca e della mostra Libri in Libertà è stata una Festa tutti insieme, per “Leggere il mondo e sognare”, come ispirato dal Progetto dell’Istituto Comprensivo.

Don Roberto, facendo proprio l’invito rivolto da Papa Francesco, ha invitato tutti a fare un presepe, proponendo tre immagini: il libro come una porta aperta sui sogni più belli, la scala che fa salire in alto, la barca che porta in alto mare per ammirare quei paesaggi che da riva non si vedono.

Per il nuovo Dirigente Scolastico, Carlo Zanetta, questa era la prima volta che partecipava al Natale in Biblioteca ed è stato molto soddisfatto del lavoro degli insegnanti e dei ragazzi.

Gli studenti delle Scuole Medie, accompagnati dagli Insegnanti Monica De Albertis, Lorenzo Beccaro e Martina Di Lecce hanno proposto cinque brani musicali popolari e della tradizione natalizia suonati con il flauto dolce, preparati e diretti dai Maestri Gianluca Gumiero e Giulia Vitiello.

I bambini della Scuola Materna Parrocchiale San Vincenzo con la guida di Suor Linette hanno cantato e ballato un allegro girotondo, seguiti dai bambini della Scuola d’Infanzia di Roccapietra e di Varallo che hanno cantato una canzone dedicata ai libri.

Le classi terze hanno decorato l’albero con palline-libro, ciascuna delle quali portava scritta un buon proposito da attivare. In cassette posizionate in cortile sono state messe delle bottiglie con dei messaggi sulla
lettura che i visitatori sono invitati a leggere; anche loro si sono esibiti in un canto danzato molto ritmato, invitando tutti i presenti a partecipare.

I ragazzi che frequentano la Classe IV C, Sala, dell’Istituto Alberghiero, accompagnati dalla Vice Preside Giovanna Kannas, hanno spiegato i loro due alberi di Natale, realizzati grazie alla creatività del Professor Vincenzo Di Garbo: l’uno con tanti libri di cucina e arricchito da piccole pergamene con scritto: “Buon Natale” in tutte le lingue del mondo, l’altro nato dalle pagine di riviste di cucina.

Laura Brambilla con i ragazzi del Liceo Artistico di Varallo, ha creato delle “bandiere di preghiera”, ispirate ai mantra tibetani, arricchite da frasi di poeti e scrittori, mentre il loro albero è fatto di cornici, con all’interno disegni che riprendono le strisce.

Diego Bessi, responsabile della Comunità L’Albero, ha spiegato il lavoro dei ragazzi realizzato in collaborazione con i ragazzi del Centro Diurno di Varallo, che fa capo all’Unione dei Comuni Montani: in falegnameria sono state realizzatele parti lignee di una grande barca con ampie vele, in grado di seguire il vento senza farsi trasportare. Su quella barca “degli ultimi, dei dimenticati” Gesù ha scelto di nascere, a poppa, per guidare le esistenze. I ragazzi hanno già realizzato oltre duecento barchette di legno sulle quali i visitatori sono invitati a scrivere il loro nome e ad imbarcarla su quella nave del miracolo, che accoglie tutti con grande semplicità.

L’angolo del puncetto, realizzato da Elena Macchiorlatti, ricorda l’interno raccolto di un’antica casa valsesiana, alle pareti tante foto scattate da Gianluigi Avondo a puncettaie anziane e giovani, perché l’arte dei nodi si trasmette di generazione in generazione.

Le signore che collaborano con il Centro Libri anche quest’anno hanno creato una originale decorazione per il cortile e per l’interno della mostra libraria, che fa concorrenza alla famosa: “Più libri, più liberi”.

Da lunedì inizieranno le visite guidate dei gruppi classe e giovedì 12 dicembre, dalle ore 10, sarà proposta una lettura- laboratorio con i bambini di prima elementare delle scuole di Varallo, organizzata da “Le rane” di Interlinea e gestita da Gemma Turnone che leggerà: “La torta” di Mino Milani e “Come Caterina salvò Babbo Natale” di Cecco Mariniello e insegnerà a costruire origami natalizi.

Il Comitato Carnevale come ogni anno ha preparato per tutti una cioccolata calda in cui intingere panettone e pandoro, offerti dall’Amministrazione Comunale, che mette a disposizione la struttura ed il personale per creare un gioioso momento d’incontro.

ORARI DI APERTURA DELLE MOSTRE VISITABILI IN BIBLIOTECA DAL 6 DICEMBRE AL 6 GENNAIO 2020:
8, 23 e 24 dicembre dalle ore 9 alle ore 12 e dalle ore 15 alle 19
Prefestivi e Festivi dalle ore 15 alle ore 19
Feriali dalle ore 16 alle ore 19, martedì aperto anche al mattino dalle 9 alle 12.

Il Direttore della Biblioteca Civica “Farinone-Centa” di Varallo, Piera Mazzone La Presidente del Centro Libri Punto d’Incontro Rosangela Canuto

Tags

Commenta

Back to top button
Close