Alta ValsesiaEventiVarallo

Varallo: presentato da Imago Verbi il progetto “Il nostro Pane. Un tesoro da condividere”. Primo evento il 15 Maggio

Venerdì 29 aprile, nel Salone delle Feste dell’Istituto Alberghiero di Varallo, è stato presentato ufficialmente il ricco programma di eventi organizzati nel 2022 da Imago Verbi – Arte e Spiritualità, che saranno incentrati su: Il nostro pane. Un tesoro da condividere, progetto legato al tema del cibo, declinato da diversi punti di osservazione: sociale, economico, medico-scientifico, culturale, artistico, religioso.

Carmelo Profetto, Dirigente Scolastico, ha accolto il pubblico presente ricordando che per fortuna è di nuovo possibile organizzare eventi che coinvolgano anche persone esterne alla scuola, dando modo ai ragazzi di mettersi alla prova: “Il tema specifico del pane è centrale per chi si occupa di educazione e ristorazione, è il medium ideale per comunicare valori e saperi che vengono da lontano. Fermarsi a riflettere su ciò che il pane è stato nella storia significa anche ricondurre l’attenzione all’essenzialità della nostra stessa esistenza. L’aver coinvolto la scuola significa riconoscerne l’importanza come baluardo per la manutenzione delle coscienze e dei valori”.

A Rosa Angela Canuto, Presidente di Imago Verbi – Arte e Spiritualità,è stata affidata la presentazione del ricco programma articolato in eventi che si protrarranno per tutto il 2022. Dopo la premessa sulla missione dell’Associazione che si propone di diffondere la cultura nei suoi diversi aspetti: sociale, civile, religioso, utilizzando l’arte come chiave di lettura, è stato evidenziato come il legame esistente tra arte e spiritualità sia molto evidente considerando il complesso del Sacro Monte: “Il primo evento organizzato da Imago nel 2021, si era proprio svolto davanti alla Cappella dell’Ultima Cena, in cui Cristo non spezza il pane, come ci si aspetterebbe, ma dà il boccone a colui che lo avrebbe tradito: si potrebbe trarne un esempio per la difficile situazione mondiale che stiamo vivendo”. Il cibo andrebbe condiviso con tutti, partendo da questo concetto il 15 maggio, con inizio alle ore 15, al Centro Congressi di Varallo, a Palazzo D’Adda il Professor Claudio Colombo, docente di religione all’Istituto Alberghiero, parlerà del pane nelle diverse religioni, mentre lo storico Roberto Fantoni si occuperà del pane in Valsesia.

Sabato 28 maggio, sempre alle 15, al Centro Congressi, il Professor Secondo Fassino, dell’Università di Torino, tratterà dei disturbi dell’alimentazione: bulimia e anoressia, il troppo e il nulla, metafore della divisione esistente tra chi ha troppo e spreca, e chi non ha nulla e muore di fame.

Nel mese di ottobre il progetto di Imago proseguirà con due mostre per invitare le persone a riflettere sulle rappresentazioni e sul significato del pane: una proporrà il pane nella letteratura e nell’arte, mentre l’altra, partendo da alcuni pannelli realizzati dall’Istituto per la Storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese, e in Valsesia, che descrivono la fame patita dai Valsesiani nell’ultima guerra, mostrerà immagini di chi oggi patisce la fame in un mondo in cui le risorse sono distribuite in modo disequilibrato.

Nell’evento organizzato da Imago verrà dato ampio spazio al mondo della scuola: l’Istituto Alberghiero di Varallo inviterà gli allievi delle classi terminali delle scuole secondarie di primo grado di Varallo e del territorio circostante a partecipare alla: Settimana del pane. “Mani in pasta”, giovani panettieri all’opera. Per le famiglie è stato organizzato un concorso sul miglior pane preparato in casa.

Don Roberto Collarini, parroco di Varallo, sottolineando che Gesù, pane vivo, nacque a Betlemme, “Casa del pane”, ha benedetto il nuovo forno in dotazione all’Istituto Alberghiero, ma soprattutto le mani di coloro che lo utilizzeranno.

Al termine a tutti i presenti è stato offerto un assaggio di diversi tipi di pane, realizzati dai ragazzi dell’Istituto, accompagnati da salumi e formaggi del territorio e dal vino prodotto nei poderi del Professor Colombo.

Guarda tutto

Lascia il tuo commento

Back to top button