Eventi

Varallo: presentato il libro di Stefano della Sala su “Morca”

In Biblioteca a Varallo presentato il primo libro su Morca. Autore, Stefano della Sala:
“MORCA, UN PAESE AL DI LA’ DELLA SESIA”

 

Don Roberto Collarini, prevosto di Varallo e Parroco di Morca, era scettico quando gli fu prospettata l’idea di pubblicare un libro su Morca: “Cosa mai si potrà dire di un piccolo paese al di là della Sesia?”, si chiese. Stefano Della Sala, che ha trascorso a Morca le estati della sua infanzia, negli anni ha raccolto con pazienza ricordi e immagini, che si sono unite ad una capillare ricerca documentaria. Le sue fonti sono state leVisite Pastorali, conservate nell’archivio Diocesano di Novara, i documenti dell’archivio parrocchiale di Varallo, la documentazione presente nella locale sezione di Archivio di Stato, i preziosi dattiloscritti di Padre Eugenio Manni, conservati in Biblioteca, ma anchedocumenti e fotografie messi a disposizione con grande generosità dai Morchesi, fieri che qualcuno finalmente si accingesse a scrivere la storia del paese, che aveva subito gravi danni nell’alluvione del 2020.

Per Aristide Torri, Presidente del Consiglio di Biblioteca, solo un grande amore poteva trasformare in un libro di questa importanza, una manciata di case aggrappate fieramente alla montagna, la chiesa di San Lorenzo, che si affaccia in alto tra la vegetazione, e, ancora più su, Rondo, una frazione remota e caratteristica, mentre in basso resistono quattro prati minacciati dal fiume, attraversato dal caratteristico ponte pensile costruito nel 1928, in sostituzione di quello progettato dall’Antonini nell’Ottocento, trascinato via da una furiosa piena nel 1918.

Morca, un paese al di là della Sesia è il quarto libro edito dal Centro Libri di Varallo in neppure un anno di attività editoriale. A Miriam Giubertoni, neo sindaco di Campertogno, si deve la cura editoriale che ha trasformato testi e immagini, oltre trecento, in un libro storico-fotografico, nato anche per sostenere il territorio: infatti parte delle vendite verranno devolute alla “Casa Sociale di Morca”, danneggiata dall’alluvione, della quale era presente la Presidente, la poetessa dialettale Piera Baladda, che indossava il caratteristico costume.

La pubblicazione sostenuta dalla Città di Varallo, dalla Parrocchia di Varallo e dall’azienda Bertoli, verrà presentata a Morca in occasione della festa patronale, ma molti degli abitanti del paese erano presenti al “vernissage” e l’hanno subito acquistata, incuriositi di ritrovarsi fra le pagine.

Franco Dessilani, Presidente dell’Associazione di storia della Chiesa Novarese, autore della Presentazione, e Piera Mazzone, Direttore della Biblioteca, hanno dialogato con l’autore, invitandolo a raccontare come ha lavorato ascoltando l’ambiente, i monumenti, le persone e i “Personaggi”, i documenti di un Paese che fu Comune fino al 1929, dando spazio al racconto dell’emigrazione, comune a tutta la Valle, dalla quale si riportavano non solo denari per il sostentamento, ma nuove idee, all’attività di produzione del carbone vegetale nelle “carbunere”, dalle quali prese il nome il gruppo folcloristico: “Carbunin da Morca”, fino alle gerle, ricercate in tutta la valle.

Al termine si è parlato del futuro di questa piccola comunità e della valle, in cui lo spopolamento ha lasciato vistosi vuoti: Stefano Della Sala ha intitolato una sezione: Percorsi tra storia e natura, proponendo itinerari di conoscenza e valorizzazione di un territorio, che racchiude ancora molte potenzialità turistiche da “sfruttare” oggi che il turismo va alla scoperta delle “località minori”.

Guarda tutto

Lascia il tuo commento

Back to top button