Eventi

Varallo: presentazione del libro: “Hymne à l’Amour” di Marcel Gippa

Dopo l’Alpàa riprende con rinnovato vigore l’attività in Biblioteca con due presentazioni librarie: sabato 27 luglio alle ore 17 e sabato 10 agosto, alle ore 11.

Sabato 27 luglio verrà presentato: “Hymne à l’Amour”, Inno all’Amore, libro che nasce dalla raccolta degli scritti di Marcel Gippa nelle ultime settimane di vita, quando era ricoverato all’ospedale di Vevey, dove mancò nel maggio 2007. Il libro scritto in francese, con testo italiano a fronte, tradotto da Manuela Gilardi, è stato curato dalla nipote Anne Laure Fontannaz e dall’Amico Daniele Conserva, che ha dedicato a Marcel anche due canzoni del suo ultimo CD: “Cantavano le mamme”. Marcel fu incentivato a scrivere proprio da Daniele Conserva, che lo invitò a raccogliere i suoi ricordi, affidandoli alla memoria del computer, dove furono trovati dalla nipote Anne Laure Fontannaz.

I ricordi si mescolano tra infanzia a Villeneuve – dove Marcel era nato il 14 marzo 1945, proprio appena prima della fine della guerra, figlio di emigrati italiani naturalizzati svizzeri: il papà era di Erbareti e la mamma della Valle Strona – e adolescenza, quando veniva in vacanza in Val Mastallone, ospite degli zii a Bocciolaro. Marcel crescendo si innamorò della casa del padre a Erbareti, dove tornò con assiduità, finchè le forze glielo consentirono.

Faceva il libraio di professione, ma nel libro è racchiusa tutta la sua passione per il teatro: “Che mi ha permesso di rimanere a galla, è la mia benedizione, la mia fortuna, il mio privilegio”. Scriveva e recitava per la Compagnia Théatre du Pavé, da lui fondata nel 1976 a Villeneuve, che ancora esiste e oggi porta il suo nome. Al teatro civico di Varallo nel 2006 Marcel presentò la prima della commedia classica di Molière: “Le malade immaginaire” (Il malato immaginario), con i costumi originali creati dalla stilista varallese Bruna Rover, titolare del marchio “Creazioni Bruna”.

Marcel Gippa morì nel maggio 2007: era un Amico della Biblioteca, le sorelle, Liliane e Miriam, e le nipoti Nicole, Anne Laure e Cristine, che tornano regolarmente a Erbareti dove ci sono le loro radici familiari, donarono in sua memoria alla Biblioteca un pregevole dipinto della pittrice Marie-Joseph Orgiazzi: “Emotion devant deux fruits”, datato 1986, un poetico incontro che avviene in un’atmosfera dorata nella quale la luce assorbe i contorni e trasfigura la realtà. Nella parte finale del libro sono stati raccolti piccoli poemi, poesie, pensieri poetici, dei quali alcuni dedicati alla Valsesia.

Il libro, che ha avuto il patrocinio del Comune di Varallo e del Comune di Villeneuve, è già disponibile rivolgendosi a Daniele Conserva 347- 9080720, a Bruno Stragiotti, Presidente del Consorzio di Erbareti 347 – 2900932, o in Biblioteca. Jean Jacques Gippa, cugino di Marcel, Majon e Andrè Kunzli amici fraterni hanno coperto le spese di stampa: il ricavato sarà devoluto al Consorzio Terrieri Erbareti.

Sabato 10 agosto, alle ore 11, sarà presentato in Biblioteca il libro: “Cave spente nelle province di Biella, Novara, Verbania, Vercelli”, scritto dal serravallese Giorgio Faglia, che nel 1994 aveva fondato a Serravalle il Gruppo Mineralogico Paleontologico “Glycymeris”.


Banner trattoria Belvedere Varallo Sesia
Trattoria Belvedere Varallo Sesia

Commenta

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker