Alta ValsesiaEventiVarallo

Varallo sabato 17 Settembre: presentazione del volume “Si può fare” di Claudio Zaninetti

Sabato 17 settembre, alle ore 11, nel portico del Cortile d’Onore di Palazzo Racchetti, sede della Biblioteca Civica “Farinone-Centa” di Varallo, sarà presentato il libro scritto dall’ex Sindaco del Comune di Guardabosone, Claudio Zaninetti:Si può fare”, pubblicato dal Centro Libri Punto d’Incontro, ricco di fotografie e di disegni originali di Luciano Maron Pot, Silvia Lombi, Lorella Di Rienzo e Flaminia Sparacino.

Claudio metterà a confronto la sua esperienza con quella di Eraldo Botta, Vice Sindaco del capoluogo valsesiano con alle spalle dieci anni da Sindaco. Parteciperanno all’incontro Don Alberto Albertazzi e Cesare Locca, Rosa Angela Canuto, Presidente del Centro Libri Punto d’Incontro, editore del volume, Piera Mazzone, Direttore della Biblioteca Civica “Farinone-Centa” e Maddalena Ferro, giornalista che ha seguito da vicino come cronista l’attività amministrativa di Claudio Zaninetti.

Raccontare l’esperienza di Sindaco in un piccolo Comune non è semplice perché quasi sempre si è persone più impegnate nel fare che nel parlare delle cose fatte, ma quando è stata un’esperienza così lunga e piena di soddisfazioni vale davvero la pena di trasmetterla agli altri e soprattutto scorre in filigrana la storia dell’evoluzione di Guardabosone, che oggi è uno dei borghi più curati e suggestivi del nostro territorio, sempre ricco di iniziative. Claudio Zaninetti fu Sindaco per ben quindici anni, dal 2004 al 2019, ma venticinque anni prima aveva cominciato la sua esperienza amministrativa. Il titolo del libro è nato per incoraggiare i giovani a partecipare attivamente alla vita politica del proprio Comune: Si può fare, anche mantenendo un lavoro, anche con gli impegni di una famiglia, è possibile appassionarsi e cercare di dare il proprio contributo alla gestione della cosa pubblica, impegnandosi nell’amministrare un paese. Avere accanto dei validi collaboratori è importante per riuscire a concretizzare i progetti, ma lo è altrettanto avere dei dipendenti che condividono le linee guida dell’ammministrazione e si adoperano per attivarle, così come fece la compianta Paola Bossi, che fu a lungo Segretario Comunale: a tutte queste persone Claudio rivolge un sincero grazie.

Il ricavato delle vendite sarà devoluto all’Orto Botanico “Pier Carlo Bussi” e alla SOMS (Società Operaia di Mutuo Soccorso) di Guardabosone.

Guarda tutto

Lascia il tuo commento

Back to top button