Alta ValsesiaEventiVarallo

Varallo: sabato 24 luglio Soroptimist premia le “donne dell’anno”

Sabato 24 luglio alle ore 11, nel Cortile d’Onore della Biblioteca Civica “Farinone-Centa” il Soroptimist Club di Valsesia, con il patrocinio del Comune di Varallo, invita alla premiazione della “Donna dell’anno 2020 e 2021”, una donna che non sia Soroptimista, ma che porti avanti con serietà e determinazione quelli che sono i valori fondanti del Club: sostegno e valorizzazione dell’operato delle donne nella società, nella letteratura e nell’arte.

Nel 2020 la premiazione non ebbe luogo a causa della pandemia, quindi la cerimonia ufficiale è scivolata nel 2021. La prescelta fu la scrittrice valsesiana Maria Augusta Galletti, originaria di Ordrovago, autrice del fortunato libro autobiografico: “Orecchini di ciliegie”, che in Valsesia divenne un best seller e fu più volte ristampato. Il libro, che appartiene alla migliore memorialistica locale, ripercorre gli anni del primo dopoguerra, in cui la società cambiò radicalmente, ma la Valsesia mantenne il suo cuore. In “Cavallucci di creta”, nato dalla frequentazione di Miglionico, paese d’origine del marito Giacomo Occhiogrosso, Maria Augusta scoprì la storia, le tradizioni, il fascino della natura e quel senso del magico che aleggiava in comunità arcaiche come quel piccolo centro lucano. Maria Augusta è una donna
dotata di un innato talento artistico, che si esprime anche attraverso disegni, quadri, collages, e oggetti trasformati in opere di arte tradizionale innovata sul presente, ma soprattutto, con la sua grande generosità e modestia, crea un’immediata empatia.

La Presidente del Soroptimist Club di Valsesia, Rosanna Salvoldi Prosino, per la Donna dell’Anno 2021, ha immediatamente pensato ad una donna speciale: Daniela Denicola, Presidente del Comitato Locale di Borgosesia della CRI, eletta il 16 febbraio 2020, pochi giorni prima dell’annuncio ufficiale del Covid 19.

La pandemia arrivò come una tempesta di proporzioni inaudite, sconvolgendo la vita di tutti: Daniela, con il supporto del suo Consiglio, seppe mantenere i nervi saldi e organizzare i soccorsi, mettendo prima di tutto in sicurezza i volontari occupati nell’emergenza sanitaria, dotandoli di presidi adeguati. Furono immediatamente attivati: Pronto Cri, attività volta alle esigenze dei cittadini che avevano bisogno di informazioni e/o sostegno morale; Pronto Spesa, consegna della spesa e raccolta alimentare per i più bisognosi; Pronto Farmaco e vestiario, ritiro e consegna farmaci alla popolazione e ritiro consegna abiti sporco/pulito da e verso le strutture sanitarie; Gestione Ostello Il Pinocchio, Centro Covid a Varallo, dove furono ricoverati i degenti Covid 19 autosufficienti, in fase di guarigione, ma ancora positivi, esperienza che si è conclusa nell’aprile 2021; fu dato un concreto supporto alle Amministrazioni nella distribuzione dei Dpi – dispositivi di protezione individuale – alle famiglie. Questo programma globale è stato imbastito e realizzato da una donna tanto minuta quanto determinata, che ha saputo coinvolgere e motivare i suoi collaboratori, mantenendo ben saldo il timone, anche nell’infuriare della tempesta.

Dopo il saluto delle Autorità, la Presidente del Soroptimist, Rosanna Salvoldi Prosino presenterà l’iniziativa e Piera Mazzone, Direttore della Biblioteca, intervisterà le donne premiate, alle quali verrà poi ufficialmente consegnata la targa preparata dal Club di Servizio femminile.

Guarda tutto
Gadget firmati Eventi Valsesia

Lascia il tuo commento

Back to top button