Eventi

Varallo: studenti stagisti a supporto della mostra “Montagne di carta”

Per la Biblioteca Civica “Farinone-Centa” aderire a: “Montagne di carta. Le attività editoriali di Enti, Istituti e Associazioni Culturali Valsesiane, è stata una scelta dettata dalla consapevolezza che mai come ora (avvento/sopravvento delle nuove tecnologie, emergenza sanitaria) il ruolo della biblioteca pubblica sia strategico per la Comunità, essendo collocata all’incrocio tra attività editoriali, presentazione e divulgazione delle opere edite.

La biblioteca per “missione” acquista, riceve in donazione, inventaria e cataloga libri, che vengono messi a disposizione degli Utenti, essendo un riferimento sociale per tutti, promuove il libero accesso alla conoscenza, mettendo a disposizione gratuitamente il proprio patrimonio bibliografico, contestualmente al servizio di reference (attività di consulenza, informazione e orientamento che i bibliotecari svolgono con e per gli Utenti).

Ogni estate la Biblioteca ospita studenti delle Scuole Superiori che aderiscono ai PCTO – acronimo di Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento : Agata Sagliaschi e Federico Mazzone, dell’Istituto Superiore D’Adda e Emma Torchio, che frequenta il Liceo Scientifico di Borgosesia, nello scorso fine settimana hanno “presidiato” la postazione libraria della Biblioteca Civica “Farinone-Centa” di Varallo – unica Biblioteca pubblica presente alla manifestazione “Montagne di Carta”, rassegna delle attività in campo editoriale.

L’evento, realizzato con il patrocinio della Città di Varallo, si è svolto nella prestigiosa sede di Palazzo D’Adda.

Nel Salone d’ingresso è stata allestita una mostra delle attività editoriali di enti, istituti e associazioni culturali valsesiane con la possibilità di acquistare, ad offerta libera, libri e riviste.

La biblioteca negli anni ha sviluppato anche una propria attività editoriale, collegata al Comune, che ha sempre promosso e sostenuto pubblicazioni di autori locali, o legate al territorio, incentivando un’attiva collaborazione con Enti, Associazioni e Autori.

Gli studenti, coadiuvati da Rosy Iacovo, Volontaria presso la Biblioteca e da Giovanni Spallazzo, “Bibliotecario Onorario”, dopo una vita dietro al bancone del prestito, proponevano alcuni volumi editi dalla Biblioteca e dal Comune di Varallo, dei quali erano ancora disponibili copie, offrendoli in cambio di modiche offerte.

Per i ragazzi è stata un’esperienza formativa che li ha messi in contatto con un contesto pubblico: per una volta non erano utenti, ma rappresentati di un Ente Culturale, con un compito di presentazione di materiale librario. L’impegno prevedeva due intere giornate di presenza: l’affluenza non molto numerosa, ha permesso loro di relazionarsi con gli altri Enti ed Associazioni presenti e anche di….leggere.

Nella Sala del Camino erano stati previsti momenti di incontro e di discussione specifici su alcuni temi, la cui trattazione era stata affidata ad “esperti”, che hanno presentato relazioni raccolte in una piccola pubblicazione messa a disposizione dei visitatori.

La Biblioteca ha partecipato all’incontro intitolato: Il presidio culturale di musei e biblioteche, sottolineando l’importante funzione di promozione dell’editoria locale, anche attraverso le presentazioni librarie, che si susseguono con continuità, e soprattutto mantenendo aggiornato il Fondo Valsesia, interamente dedicato alle pubblicazioni locali o di interesse locale. E’ stato ricordato come dal 1995 al 2007, tra la fine di gennaio e l’inizio di febbraio, proprio al Centro Congressi, si organizzò Valsesia Libri, rassegna bibliografica che si proponeva, ad ogni inizio d’anno, di fare il punto sull’editoria valsesiana, o di argomento valsesiano. Ai partecipanti veniva offerta una rassegna bibliografica della produzione editoriale valsesiana dell’anno precedente, completata da una raccolta degli Indici delle principali riviste di carattere storico-artistico che avevano trattato di Valsesia.

Il Presidente del Consiglio di Biblioteca, Geometra Aristide Torri, è stato presente alle due giornate, ribadendo il suo sostegno attivo ad una “politica culturale” adeguata ad una Città come Varallo, che vanta una Biblioteca con un nucleo prezioso di incunaboli e edizioni antiche, rare e di pregio, e un patrimonio librario che supera le centotrentamila unità bibliografiche, al quale si affiancano importanti fondi iconografici ed una raccolta di opere d’arte provenienti da donazioni e mostre.

Montagne di carta” è stata la punta dell’iceberg rappresentato dalle potenzialità culturali di questa valle, dal Monte Rosa alle propaggini di Romagnano, l’inizio di una collaborazione tra pubblico, privato, mondo delle Associazioni, che potrà trovare anche altri momenti di incontro costruttivo.

Guarda tutto

Lascia il tuo commento

Back to top button