Reportage eventi

Milano: Guidi Anniversary

E’ stata inaugurata giovedì 18 ottobre a Milano, in Via delle Erbe, accanto al Foro Buonaparte, la mostra allestita dall’Azienda Guidi che, a Grignasco, ai piedi del Monterosa, produce accessori per la nautica. L’evento nato per festeggiare il 50° dell’azienda (Guidi Anniversary) si è concretizzato in una mostra che si snodava tra arte, cultura, azienda, impegno sociale e ambiente, per ricordare le iniziative realizzate dall’Azienda su questi temi legati all’impegno e alla responsabilità sociale.

Ad introdurre il percorso espositivo alcuni pannelli su Grignasco, testi e immagini della chiesa parrocchiale del Vittone e della Gésa Vègia, per documentare il paese dove la Guidi ha la sua sede, dando conto dei progetti di valore sociale sostenuti: Art-therapy anziani: Ri-visti da noi, attività svolta in Casa di Riposo e riproduzione di lavori pittorici realizzati dagli ospiti, adesione all’iniziativa: Cuore in comune: Grignasco paese cardio-protetto, con accanto un cuore in silicone realizzato dall’artista Alessandro Ciffo.

L’impegno della Guidi nel Sociale si è concretizzato sul territorio con l’organizzazione di un un Concorso fotografico finalizzato alla donazione di una casa per l’autismo a Candelo, coordinata in sinergia con la Cooperativa Sociale di Solidarietà – Onlus, a Sagliano Micca, che da trent’anni opera sul territorio biellese offrendo servizi per persone con disabilità; è stato sostenuto l’evento: Amare le differenze: Marco Bovio, svoltosi a Palazzo della Meridiana, a Genova, nel 2012, che aveva visto l’esposizione del tavolo: Love Difference di Michelangelo Pistoletto, con la presentazione di Marco Bovio e del suo lavoro artistico. Marco Bovio è nato nel 1968 e dal 1977 vive presso la struttura assistenziale di Domus Laetitiae, è affetto da tetraplegia, una paralisi del torso e degli arti inferiori e superiori, associato a questa patologia è il disturbo della fonazione, per cui Marco non parla, ma comunica attraverso lo sguardo e l’utilizzo di un comunicatore (un tablet) comandato da un cursore che tiene in fronte. Dal 1982 ha iniziato a dipingere e in mostra a Milano sono stati esposti i suoi Tulipani. La Sezione del sociale si concludeva con l’esposizione dei disegni realizzati dai bambini per il 50°dell’azienda: Cosa farò da grande? E con quattro opere delle artiste di Grignasco Ada Negri e Maria Teresa Pasquarelli.

La Guidi nel Settore dello Sport sostiene una squadra di ciclismo (mountain bike e corsa) e un equipaggio che guida macchine da rally.

Uno dei settori di mecenatismo culturale più importante per l’Azienda è l’Arte: l’Azienda collabora con numerosi artisti italiani e stranieri, la nautica e i prodotti Guidi si mescolano a scultura, design, fotografia e arte, creando momenti di forte impatto comunicativo. La fotografa Jill Mathis ha prodotto delle fotografie artistiche, partendo da pezzi prodotti dalla Guidi, esposte nella mostra “Industria” allestita a Genova presso il Palazzo Ducale. Di Marco Lodola, artista italiano che della luce ha fatto il suo principale strumento espressivo, era esposta Surfin’ bird (barca illuminata con i neon), opera che proietta nel futuro la vocazione dinamica dell’azienda, di Chris Gilmour: Motorboat, scultura in cartone riciclato e colla, che riproduce a grandezza naturale lo storico yacht prodotto dai cantieri navali Camuffo, di Alessandro Ciffo grandi vasi in silicone dalle forme evanescenti e Vela Murano 5.0, di Sergi Barnils il quadro: De les portes de la ciutat celeste, esposto nella mostra curata

da Alberto Fiz, allestita a Milano al Palazzo delle Stelline, dell’artista argentina Elizabeth Aro erano esposte due immagini delle sculture: Red Net e Rami di corallo, di Paolo Ventura due quadri: Il Bacio n° 6 e Giornata di festa, dello scultore Valerio Tedeschi: cinque opere in marmo di Carrara, pietra ollare e cristalli Swarowsky, riproducenti pezzi prodotti dalla Guidi, di Enrica Pastore erano presentate sei immagini tratte dalla mostra Vanitas.

Al settore Ambiente appartengono le iniziative: Guidi4all impegno per Agenda 2030 e CSR (Il progetto CSR- SC, avviato nel 2002 dal Ministero del Welfare, trae origine dal crescente impegno della comunità internazionale all’adozione di comportamenti etici ed eco-compatibili da parte delle imprese, ciò implica che le imprese coinvolte vanno oltre il semplice rispetto della normativa vigente, assumendo l’impegno in ambito socio-ambientale come un nuovo apporto strategico alla gestione dell’impresa. In Guidi il 30% dell’energia utilizzata proviene dal fotovoltaico, le acque di lavorazione sono riciclate e l’olio viene stoccato per non inquinare; 4Ocean è un’iniziativa per la salvaguardia degli oceani e delle specie protette: a tutti i partecipanti all’inaugurazione sono stati donati braccialetti realizzati con materiali riciclati, ottenuti da materiali recuperati nella pulizia degli oceani, finanziando le organizzazioni mondiali operanti per questi fini; Guidi’s Greenwood: l’azienda si è regalata foreste in Amazzonia, ad Haiti, in Nepal e in Senegal, per mantenere il “polmone verde” della terra e ha sostenuto le mostre fotografiche: La natura esagera (Enrica Pastore) e Colours on the rocks (Enrica Pastore).

La mostra milanese è stata inaugurata con l’intervento del fondatore dell’Azienda: Bruno Guidi, che ha ricordato gli esordi nel 1968, caratterizzati dalla sua voglia di conoscere, di ricercare, affrontando sempre nuove sfide ed intraprendendo nuovi percorsi, affacciandosi al mondo della nautica:Ricco di fascino, di prospettive, di innovazioni, tanto che oggi la Guidi è un fornitore di accessori nautici a livello mondiale, che punta sulla qualità delle materie prime da utilizzare in un settore delicato dove sicurezza ed affabilità dono fattori decisivi”. Dai servizi a pescherecci e a imbarcazioni da lavoro la Guidi amplia l’attività alla nautica da diporto. Al successo della Guidi è stato indispensabile il supporto della famiglia e di validi collaboratori, oltre che l’utilizzo esclusivo delle migliori materie prime sul mercato, realizzando prodotti “100% Made in Italy”, in cui funzionalità e durata si coniugano sempre all’eleganza. La Guidi ha superato le crisi del 1990 e del 2008 ed ora è proiettata nel futuro, anche attraverso l’inserimento in posizioni di responsabilità dei due figli Daniele ed Alessandro, che hanno raccontato che cos’è la Guidi oggi.

Daniele, che è responsabile del controllo qualità, ha ribadito l’importanza della fedeltà ai valori fondanti dell’Azienda, improntata alla: “Sostenibilità, al rispetto per noi, per chi lavora e per i clienti, i fornitori e i collaboratori”.

Per Alessandro, che si occupa di progettazione, il pensiero forte è il miglioramento costante e guardare sempre verso il futuro.

All’inaugurazione erano presenti anche il Sindaco di Grignasco, Roberto Beatrice, il Vice Sindaco Katia Bui, il Parroco, Don Enrico Marcioni, molti fornitori, clienti, dipendenti, collaboratori e amici che attestavano la stima della quale gode questa Azienda del territorio.

La mostra è stata visitabile fino a lunedì 22 ottobre e ha avuto un notevole successo proprio per questo carattere multidisciplinare, che fa della Guidi un’Eccellenza italiana, anche nell’impegno sociale.

Piera Mazzone

Guarda tutto

Commenta

Close