GattinaraNotizie dal territorio

A Gattinara un gruppo di giovani ragazzi sta “colorando” la città

Un gruppo di ragazzi che frequentano le scuole medie e le scuole superiori stanno impegnando il proprio tempo libero per rendere più bella e colorata Gattinara.

Da mesi ormai si vedono improvvisamente colorati spazi urbani prima grigi: i magnifici
murales di Via alla Torre, le panchine di cemento, il lavatoio ecc..

Sotto la guida del prof. Saverio Genise, docente di arte dell’Istituto Comprensivo di
Gattinara, si sono sviluppati progetti che hanno coinvolto direttamente i ragazzi sia
nella fase progettuale che realizzativa.

“I gatti di Gattinara, così si chiamano i giovani artisti, che da mesi sono al lavoro per
“colorare” la Città, ora sono impegnati in interventi di restyling coordinato, dove il filo
conduttore sono i gatti, di panchine e di saracinesche di negozi chiuse da moltissimi
anni, un modo per far rivivere e rendere gradevoli tali spazi non utilizzati del centro
urbano. Proprio l’opera di restyling delle saracinesche chiuse rientra anche
nell’importante progetto finanziato dalla Regione Piemonte denominato “Vetrine in
luce”.

«Il Comune – commenta il Vicesindaco Daniele Baglione – supporta con entusiasmo
questo progetto che dà ai ragazzi nuovi stimoli, coinvolgendoli in progetti di
riqualificazione della Città ed il contributo dei giovani rappresenta un apporto prezioso e
vitale. Grazie al supporto qualificato del Prof. Genise, le numerose esperienze hanno rivelato
anche in altri importanti campi quanto possa essere significativo offrire uno spazio
partecipativo alla creatività. La Creatività è espressione per una nuova cultura. L’interpretazione creativa attraverso questa attività dei ragazzi costituisce un atteggiamento positivo teso a sviluppare stimoli per la partecipazione attiva alla vita sociale della città. Ringrazio il Prof. Genise, l’Associazione LiberumEs e, ovviamente, i giovani artisti che con impegno e passione contribuiscono a rendere più bella e colorata la nostra Città».

Guarda tutto

Guarda altre notizie

Lascia il tuo commento

Back to top button