Notizie dal territorioVarallo

Al via da Novembre una serie di incontri per il progetto “Pagina bianca”

Grande interesse per il convegno sul tema del deterioramento cognitivo organizzato nell’ambito del progetto La Pagina Bianca dall’Unione Montana Valsesia e dal Comune di Pray in collaborazione con il Centro dei disturbi cognitivi e delle demenze di Imperia, e la coordinatrice Valeria Lentini insieme alla psicologa Irene Orsi annunciano novità nell’ambito di questo apprezzato contesto.

Il convegno dello scorso fine settimana, articolato in due momenti, ha avuto un ottimo riscontro, sia dal pubblico in presenza che da quello collegato via web, grazie alla diretta streaming: «Abbiamo avuto una grande risposta sia per la serata di venerdì, aperta alla popolazione spiegano la coordinatrice Valeria Lentini e la dottoressa Irene Orsi – che nella giornata di sabato, dedicata agli operatori dei servizi del territorio. I temi trattati dai medici dell’equipe di Imperia sono stati molteplici – spiegano ancora – dalle prime manifestazioni della malattia e i primi sintomi, agli aspetti medico-legali da affrontare, alle tematiche della gestione al domicilio del malato fino al supporto psicologico per i famigliari. La platea ha rivolto numerose domande, sia dalla sala sia da casa, rendendo la serata un’utile occasione di dialogo e confronto».

Un momento nel quale si è “fatto il punto della situazione”, importante per divulgare ulteriormente la conoscenza del problema e la presenza di una realtà, come il Progetto “La Pagina Bianca” La Pagina Bianca” dell’Unione Montana Valsesia, alla quale ci si può rivolgere per chiedere e trovare supporto.

Il prossimo passo del progetto La Pagina Bianca, il cui obiettivo è l’intervento con il malato ma anche il supporto al famigliare, è l’avvio di una nuova proposta: Memorie narranti”.

«A partire dal mese di novembre – annunciano Lentini e Orsi – proporremo una serie di otto incontri condotti da un educatore professionale, facilitatore di laboratorio narrativo, ed una psicologa. Gli incontri avranno cadenza mensile e saranno rivolti a caregivers (soprattutto figli) di pazienti affetti da demenze, riuniti in gruppi di massimo 12 persone. L’obiettivo generale del laboratorio è quello di rielaborare e condividere il proprio vissuto in forma riflessiva per co-costruire un nuovo significato dell’esperienza di cura e di assistenza, oltre che di condividere esperienze con altre persone che vivono la stessa situazione. Chi fosse interessato, ci contatti al 329 3729718».

Soddisfazione per la concretizzazione de “La Pagina Bianca” viene espressa dall’Assessore ai Servizi Socio Assistenziali dell’UMV, Francesco Nunziata: «Nel febbraio 2020, in piena pandemia, con l’allora responsabile dei Servizi Sociali Renata Antonini e la psicologa Irene Orsi, grazie ad un permesso speciale superammo la zona rossa e andammo in Liguria per realizzare la convenzione con l’Asl di Imperia – ricorda l’amministratore – l’unica adeguata a soddisfare i criteri del nostro progetto; vedere che oggi quella collaborazione sta dando i suoi frutti mi riempie di orgoglio – conclude – ringrazio le responsabili e tutti gli operatori per la passione e la sensibilità con cui svolgono il loro delicato compito, supportando i pazienti e le famiglie».

 

Guarda tutto

Lascia il tuo commento

Back to top button