BorgosesiaNotizie dal territorio

Anche Borgosesia ricorda le vittime del Covid-19

Bandiera nazionale ed europea a mezz’asta sulla facciata del Comune di Borgosesia, così come in tutta Italia, per la Giornata Nazionale in memoria delle vittime della pandemia, a sottolineare l’unione della Nazione davanti all’emergenza sanitaria, economica e sociale che l’Italia sta attraversando.

 

«Anche la nostra cittadina ha dovuto misurarsi con il grande dolore della perdita, sebbene per fortuna i nostri numeri non sono paragonabili a quelli dei centri lombardi maggiormente colpiti, e di Bergamo in particolare che è divenuta il triste simbolo della pandemia italiana – dice il Sindaco Paolo Tiramani – a Borgosesia nel 2020 abbiamo registrato una cinquantina di decessi in più rispetto agli anni precedenti, la maggior parte dei quali sono ascrivibili al Covid. I mesi peggiori sono stati febbraio e marzo 2020 – ricorda il Sindaco – seguiti da novembre e dicembre.
Ogni persona che si spegne, sempre, lascia un vuoto immenso in coloro che l’amavano, i morti per Covid hanno lasciato un segno ancor più doloroso perché, come tutti sappiamo, non hanno potuto avere la consolazione della vicinanza dei loro cari. Per questo mi stringo, insieme a tutta l’Amministrazione Comunale, in un abbraccio ideale alle famiglie colpite dal lutto».

Oggi a Borgosesia l’incidenza del virus è contenuta, secondo gli ultimi aggiornamenti si registrano 58 positivi, che corrispondono al 4,6 ogni mille abitanti: «Ringrazio i miei cittadini per aver adottato sempre i comportamenti indicati per evitare che i contagi si moltiplicassero – aggiunge il Sindaco Tiramani – ma a questo punto voglio davvero che questa zona rossa sia l’ultimo sacrificio richiesto alla gente, adesso è tempo di cambiare passo: mi sono impegnato in Parlamento e a livello locale per accelerare la campagna vaccinale, proprio questa settimana
abbiamo inaugurato il centro vaccinazioni al Teatro Pro Loco, insieme all’Asl Vc. Siamo sulla strada giusta, il vaccino ci permette di guardare al futuro con ottimismo, e intanto stiamo lavorando, a vari livelli, per una strategia territoriale che possa dare nuovo impulso all’economia. Vorrei che questa giornata – conclude Tiramani – sia non solo un momento di ricordo, nel rispetto per quanti non ce l’hanno fatta, ma anche di stimolo per tutti noi a non perdere fiducia nel domani».

Guarda tutto
Gadget firmati Eventi Valsesia

Lascia il tuo commento

Back to top button