Notizie dal territorioRomagnano Sesia

Anche Villa Caccia tra le località scelte per il progetto “Ciak Piemonte che spettacolo”

Anche Villa Caccia tra le località scelte per le riprese del progetto:” Ciak Piemonte che spettacolo”

Mercoledì 20 ottobre si è tenuta l’ultima giornata delle riprese del cortometraggio di Redibis Film e la Compagnia teatrale della Caduta presso Villa Caccia di Romagnano.

La manifestazione mira a valorizzare i luoghi d’arte del Piemonte nonché le compagnie di regia e teatrali più meritevoli. I cortometraggi selezionati verranno presentati in anteprima tra novembre e dicembre nell’ambito del Torino Film festival. Dieci località, dieci compagnie teatrali e dieci case di produzione, fanno parte di questo progetto.

Il cortometraggio girato alla Villa, si intitolerà “Io guardo te” e sarà girato con tre performer del Teatro della Caduta.

Parole di ringraziamento da parte del Sindaco di Romagnano Alessandro Carini, per tutto l’entourage di questo importante progetto di valorizzazione e per l’ATL Novarese che è sempre al fianco delle realtà territoriali. Presente all’incontro con la stampa anche la Presidente dell’ATL Maria Rosa Fagnoni, che si è detta particolarmente felice di sostenenere anche questo progetto particolare legato al cinema, un ulteriore modo per incentivare l’apprezzamento di luoghi meritevoli di visite e di itinerari turistico-culturali. Stefano Fanzaga, responsabile del Museo storico all’interno di Villa Caccia, anche lui molto soddisfatto di questo progetto cinematografico, ha voluto ricordare come tutto ciò ben si lega con la Villa, poichè la fondatrice del Museo, Maria Adriana Prolo, è anche la fondatrice del Museo Nazionale del Cinema a Torino e proprio nei prossimi giorni a Villa Caccia, le sarà dedicata una mostra (qui l’articolo).

Accanto a Villa Caccia a Romagnano Sesia, altri luoghi della Regione tra i più rappresentativi e suggestivi, come il Castello del Monferrato a Casale (AL), il Castello di Govone (CN) e, a Bene Vagienna (CN), l’Area archeologica di Augusta Bagiennorum e vari beni del centro storico. Nel Biellese è stato scelto il Ricetto di Candelo, mentre Vercelli è rappresentata dal Museo Francesco Borgogna di Vercelli. In provincia di Verbania è stata selezionata Villa Giulia a Pallanza, mentre Asti si racconta attraverso il ricco patrimonio culturale della Fondazione Asti Musei. A Torino, invece, individuati come set le OGR e il Museo di Scienze Naturali.

Federico Z.

Guarda tutto

Guarda altre notizie

Lascia il tuo commento

Back to top button