BorgosesiaNotizie dal territorio

“Benito Bertaggia” 80 anni di corsa e di successi!

Si allena da 16 anni sulla pista di Borgosesia d’atletica di Borgosesia, oggi intitolata a Gianluca Buonanno, il campione europeo master 80 Danilo Bertaggia, che insieme alla moglie Gabriella è stato protagonista l’altro giorno di un bel servizio della trasmissione di Rai Uno “Oggi è un altro giorno” di Serena Bortone.

 

«Gabriella è sempre con me – sottolinea Benito – mi ha sempre seguito sia negli allenamenti che nelle gare: mentre io sono in pista, lei sugli spalti mi incoraggia e riprende le mie prestazioni, in modo che io poi possa controllare i tempi e passi. Io dico sempre che noi siamo come “il gatto e la volpe” un duo indivisibile, ed in effetti siamo insieme da 60 anni. Anche i miei compagni di staffetta, che provengono da tutta Italia, la considerano un punto di riferimento – racconta Benito – per esempio, quando ci alleniamo, affidano a lei i propri documenti e lei, sugli spalti, è custode degli averi di tutti. Se lei non potesse accompagnarmi, io non gareggerei!».

Per il servizio di Rai Uno, Benito Bertaggia ha voluto che fosse presente anche la Vicesindaco di Borgosesia, Emanuela Buonanno, in ricordo di Gianluca che lui conosceva e stimava profondamente: «Mi ha fatto piacere essere a fianco di questa straordinaria coppia nella giornata delle riprese di Rai Uno – dice Emanuela Buonanno – e sono stata felice di posare con loro per una foto ricordo sulla pista di atletica, davanti all’intitolazione a Gianluca: il ricordo lasciato da mio fratello nelle persone che l’hanno conosciuto è ancora vivo e pieno di affetto e stima, e questo è un grande onore anche per me!».

Benito ogni giorno va in pista ad allenarsi, in vista dei prossimi impegni: «Se tutto va bene – spiega – a metà maggio ci saranno i Campionati Regionali Piemontesi Master 80, e poi a settembre i Campionati Italiani outdoor a Rieti. Mi auguro che le gare si possano fare, e non succeda come lo scorso anno – ricorda – quando avevo già prenotato volo e hotel per le gare in Portogallo, ma tutto è stato sospeso a causa della pandemia». La famiglia Bertaggia, oltre allo straordinario Benito, ha espresso anche un altro grande campione, il figlio Danilo, classe 1966, che nel 1985, gareggiando con le Fiamme Gialle, è stato Campione del Mondo dei 400 mt. ai campionati militari di Ostia, vincendo poi anche i Campionati europei e italiani: «Si era qualificato anche per le Olimpiadi di Los Angeles del 1984 – ricorda orgoglioso il papà – ma un infortunio lo ha fermato. E lo stesso purtroppo è accaduto per Seul nel 1988». Anche l’altro figlio, Adriano, è stato un atleta di valore e si è distinto a sua volta nei campionati militari con diversi successi negli anni 80.

Al termine del collegamento di Rai Uno, il cantante Memo Remigi ha “sfidato” Benito e lui accetta con piacere: «Lo aspetto qui a Borgosesia per correre insieme – dice – non solo per un incontro agonistico, ma per aggiungere una nuova conoscenza alle tantissime che ho fatto in questi anni: ho gareggiato con atleti provenienti da tutta Europa, che oggi sono amici, quando ci incontriamo ci abbracciamo e questo è l’aspetto più bello della mia esperienza sportiva!».

Guarda tutto

Commenta

Back to top button