BorgosesiaNotizie dal territorio

Borgosesia aderisce al progetto “Illumina Novembre” contro il tumore al polmone

La città di Borgosesia aderisce al progetto “Illumina Novembre”, che l’Associazione di volontariato Alcase Italia ODV promuove in tutta Italia per sensibilizzare la popolazione sul tema del cancro al polmone: l’obiettivo è che si parli di questa malattia in modo positivo e ragionevolmente ottimista, per dare solidarietà e sostegno ai malati di cancro al polmone.

«Insieme al Sindaco Fabrizio Bonaccio abbiamo deciso di aderire a questa importante iniziativa – dice la Vicesindaco Eleonora Guida –per sostenere Alcase nell’opera di divulgazione relativa a questa malattia, che rimane ancora considerata propria dei fumatori ed incurabile. In realtà – aggiunge l’amministratrice – proprio grazie ad Alcasesappiamo invece che si sono aperti nuovi e promettenti orizzonti di cura e stabilizzazione della malattia e soprattutto è ormai nota e comprovata l’efficacia assoluta dello screening per il cancro al polmone».

Anche a Borgosesia dunque, a novembre, ci si allineerà allacampagna nazionale, che prevede di illuminare e vestire di bianco le città: «Vogliamo lanciare il messaggio con molta semplicità ed efficacia: le luci che normalmente ogni sera illuminano il Comune saranno bianche per tutto il mese di novembre – dice ancora Eleonora Guida – e metteremo in alcuni punti della città oggetti di colore bianco, affinché le persone riflettano e prendano le dovute precauzioni per la prevenzione».

In collaborazione con la Consigliera Tatiana Bernardi, che segue il commercio cittadino, saranno coinvolti anche i commercianti di Borgosesia, che verranno invitati ad esporre nelle loro vetrine simboli di colore bianco, relativi all’iniziativa di Alcase.

«E’ una sorta di mobilitazione generale silenziosa, che non comporta costi per il nostro Comune – conclude la Vicesindaco Eleonora Guida – ma che può avere un importante effetto divulgativo sulla popolazione per vincere questa malattia che ogni anno colpisce oltre 42 persone in Italia».

Guarda tutto

Lascia il tuo commento

Back to top button