BorgosesiaNotizie dal territorio

Borgosesia: all’IPSIA Magni un corso sull’evoluzione della moda

Un corso sull’evoluzione della moda dal 1900 a oggi. E’ l’esperienza, innovativa e apprezzata da chi l’ha vissuta, che ha interessato le classi terza e quarta del corso moda dell’istituto Lancia di Borgosesia.

Grazie all’iniziativa le ragazze hanno imparato molto di storia del costume, della società e di economia, dal momento che la moda racconta la “grande” storia e porta a conoscere meglio i nostri tempi e noi stessi. Un cammino che conduce ciascuno a riconoscere il proprio stile e che per le studentesse della moda è anche un’importante tappa nella loro professione.

L’esperienza è stata innovativa sotto vari punti di vista: per l’approccio, almeno in una scuola, e per il fatto che il corso sia stato inserito nell’insegnamento di educazione civica nell’ambito della educazione alla cittadinanza e al mondo del lavoro. Ma innovativo anche che a tenere lezioni, tre in tutto della durata di due ore ciascuna, non sia stato un docente curricolare, magari appunto di storia o arte, né uno storico o un sociologo, bensì una persona che nella moda vive quotidianamente, che l’ha studiata in profondità e che la frequenta tutti i giorni nel suo lavoro: Alessandro Ronchetta, titolare del salone Iridé di Borgosesia.

Ronchetta è stato all’altezza di un compito non facile: in sei ore infatti ha dovuto portare la moda di un secolo davanti agli occhi delle ragazze per fare in modo non solo che conoscessero gli eventi ma che arrivassero a capire qualcosa in più sul loro stile e sulla loro unicità, tema molto caro al relatore. “Il progetto sulla moda dei decenni del 1900 è stato molto interessane ed educativo – racconta Simona Cappellupo, studentessa di quarta moda che esprime il parere anche delle compagne – Molte cose non le conoscevo e non le avevo mai sentite. Alessandro Ronchetta è estremamente appassionato di quello che fa e quindi è stato molto semplice seguirlo e capire. Sicuramente porterò questo progetto sempre con me e sono felice ci abbiano dato l’opportunità di partecipare”.

Guarda tutto

Lascia il tuo commento

Back to top button