BorgosesiaNotizie dal territorio

Borgosesia: auguri alla Signora Dirce per i suoi 100 anni!

Dopo Bianca, che ha compiuto i 100 anni il 22 agosto, un altro compleanno centenario è stato festeggiato a Borgosesia: a raggiungere il secolo di vita è stata, mercoledì 24 agosto, Dirce Chiavegatti, alla quale la Vicesindaco Eleonora Guida ha consegnato l’omaggio floreale del Comune

Dirce, nativa di Melara, in provincia di Rovigo, si è trasferita giovanissima a Milano per fare la sarta ed ha vissuto a lungo nei dintorni del capoluogo lombardo.

Sposata con Virgilio Zacchetti, a Borgosesia è arrivata nel 1964 e si è stabilitain Via Vittorio Venetocon il marito e i due figli, uno dei qualiuno dei quali è il dottor Emanuele Zacchetti, molto conosciuto a Borgosesia dove ha svolto la professione come medico di base.

È proprio il dottor Zacchetti a spiegare come il traguardo dei 100 anni sia frutto di diversi elementi: «Il segreto della longevità non è possibile definirlo – sottolinea il medico – certo i fattori che influiscono possono essere diversi: lo stile di vita, i progressi della medicina, il tipo di alimentazione e anche, nel caso di Borgosesia, può essere considerato anche l’influsso di condizioni climatiche migliori che altrove. Nel caso di miamadre – aggiunge –posso dire che ha avuto una dieta varia ma ridotta in quantità calorica, si è sempre mossa molto, è sempre stata molto curiosa e, seppur non avesse titoli di studio, ha sempre letto molto. Infine – conclude – c’è una componente genetica familiare, con una zia che ha raggiunto i 101 anni di età».

Dal 2016 la signora Dirce è ospite della Casa di Riposo Sant’Anna, dove la Vicesindaco Eleonora Guida l’ha conosciuta alcuni anni fa: «Dirce era amica della mia cara nonna –racconta Eleonora Guida – con la quale si è fatta buona compagnia in Casa di Riposo, essendo due donne estroverse e ben disposte alla conversazione. Per me è stato dunque un piacere doppio consegnarle gli auguri del Comune – continua la Vicesindaco – da un lato quello di rappresentare tutti i miei concittadini nell’augurare il meglio ai nostri centenari, dall’altro quello di rivedere una persona speciale, di cui ricordo con grande piacere la vivacità e la simpatia».

La festa per Dirce in Casa di Riposo ha visto la partecipazione dei familiari, accolti da Rosanna Salvoldi, componente del cda della struttura, e dal personale della casa di riposo.

Guarda tutto

Lascia il tuo commento

Back to top button