BorgosesiaNotizie dal territorio

Borgosesia: iniziative degli Istituti superiori per l’orientamento scolastico

I due plessi dell’Istituto Lancia, Iti e Ipsia, sono in provincia di Vercelli al primo posto delle rispettive categorie per capacità di preparare gli studenti al mondo del lavoro. Lo dice l’edizione 2021 della ricerca Eduscopio della Fondazione Agnelli di Torino.

L’istituto professionale di via Marconi, Borgosesia, conferma la posizione al vertice già conquistata nel 2020; l’Iti di Cascine Agnona invece sale al primo posto quest’anno.

Il risultato premia la qualità della proposta formativa, del corpo docenti e dell’organizzazione tutta ma conferma anche la bontà delle numerose attività intraprese dall’istituto per la promozione della formazione tecnico-professionale e la collaborazione con le imprese del territorio. Tra queste attività hanno un ruolo centrale le azioni di orientamento scolastico.

Contribuire a guidare gli studenti delle medie verso una scelta consapevole e fruttuosa per il loro futuro è da tempo una delle priorità dell’istituto Lancia di Borgosesia. Questo sia per ottenere un successo formativo combattendo la dispersione scolastica sia per rispondere alle richieste sempre maggiori da parte delle aziende del territorio che cercano nei diplomati dell’istituto profili tecnico-professionali da inserire nel proprio organico. Da qui l’impegno del Lancia che si è tradotto, oltre che nei tradizionali open day di dicembre-gennaio, in un nuovo progetto di orientamento focalizzato sul “far fare” ai ragazzi delle scuole medie sperimentando in via diretta la laboratorialità dei percorsi di indirizzo. A questo si aggiunge la partecipazione, anche quest’anno, a Job&orienta di Verona, non solo con uno stand ma anche come soggetto attivo di un seminario di tre giorni.

“Futuro @i mestieri. CostruiAmo il tuo futuro”.

E’ questo il titolo del progetto sperimentale di orientamento scolastico e diffusione di una nuova cultura alle professioni artigianali e industriali promosso dall’istituto Lancia di Borgosesia.
L’iniziativa è rivolta alle classi terminali della scuola secondaria di primo grado; vi hanno aderito tutti gli istituti comprensivi del circondario coinvolgendo così le medie di Borgosesia, Quarona, Varallo, Balmuccia, Serravalle, Valduggia, Gattinara e Roasio. Nel corso degli incontri, iniziati la settimana scorsa, i docenti del Lancia ma anche artigiani e personale delle aziende, propongono attività di tipo rigorosamente laboratoriale durante le quali i ragazzi riescono, in piccoli gruppi, a mettersi alla prova con lavori manuali. L’utilizzo di attività pratiche stimolanti ma anche divertenti intende portare gli studenti a riconoscere le proprie attitudini magari scoprendo nuovi interessi e ambizioni.
Sono previsti da sei a otto moduli di un’ora ciascuno, declinati sulle varie materie di indirizzo della scuola superiore: meccanica, automazione, disegno, moda, elettrotecnica, chimica, legno. E l’ipotesi è, se la risposta complessiva fosse buona, di estendersi l’anno prossimo anche alle classi di seconda media per anticipare la riflessione sulla scelta della
scuola superiore.
“Futuro @i mestieri. CostruiAmo il tuo futuro” è dunque un modo nuovo di condurre le attività di orientamento scolastico superando lo schema tradizionale, ovvero gli orientatori che illustrano le proposte formative attraverso parole e video, optando invece per mini-laboratori sul modello della “bottega-scuola”. I primi incontri svolti sono stati un successo: tra le attività proposte, muovere dei pistoni con un programma di automazione, costruire oggetti di uso quotidiano come un portacellulare da tavolo, ricalcare modelli per poi disegnarli e decorarli, lavorare con il panno per creare fiori e portachiavi, realizzare un piccolo impianto elettrico con il suo interruttore. Tutte proposte con grande riscontro da parte dei ragazzi che non solo partecipano a tutte le proposte con entusiasmo, senza distinzioni o pregiudizi.
Da ricordare che il progetto è appoggiato e vede la collaborazione di: Unione montana dei comuni della Valsesia, Obiettivo Orientamento della Regione Piemonte, Confindustria Novara-Vercelli-Valsesia, Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa, Confartigianato, Fondazione Valsesia Onlus, Rotary Club, Rotaract Club, Fatti ad arte Biella, le aziende Cavanna, Moveco e altre aziende che sostengono l’Istituto Lancia.

Job&orienta, Verona.

Ancora una volta l’IIS V. Lancia, in qualità di scuola polo della rete nazionale Fibra 4.0, svolgerà un ruolo centrale per la sensibilizzazione a favore delle scuole del Made in Italy e nella promozione e valorizzazione delle tematiche che oggi interessano in particolar modo l’Istruzione Professionale in Italia. Grazie al Lancia la rete di circa 85 scuole, infatti, sarà presente con un proprio stand all’interno dell’area del MI (Ministero dell’Istruzione) nella prossima edizione della fiera Job&orienta dal 25 al 27 novembre a Verona. Sarà, inoltre, previsto un articolato programma di seminari entro i quali troveranno spazio anche un paio di progetti del Lancia: “Adotta una scuola” con Loro Piana e la riapertura della scuola Barolo (indirizzo artigiano del legno). Job&orienta rappresenta oggi il più importante appuntamento
annuale, al livello nazionale, sull’orientamento scolastico e su altri temi trasversali della scuola italiana.

Tutti gli eventi saranno accessibili, oltre che in presenza, nelle modalità online indicate nel sito https://www.joborienta.net/site/it/programma-culturale/

Open day.

Sono invece già stati fissati i tradizionali Open day con cui Iti e Ipsia apriranno le porte a quanti vorranno visitare i plessi e conoscere da vicino luoghi e attività dei percorsi formativi. Queste le date:
Due date per l’Ipsia Magni di via Marconi 8: 4 dicembre e 18 dicembre dalle 9 alle 12. Stesse date e stessi orari per
l’open day della Scuola Barolo ma ovviamente nella sua sede a Varallo, piazza Calderini.
Per l’Iti Lirelli di Cascine Agnona invece: 11 dicembre e 15 gennaio dalle ore 9 alle ore 13.

Guarda tutto

Lascia il tuo commento

Back to top button