BorgosesiaNotizie dal territorio

Borgosesia: l’amministrazione Comunale sceglie la “sobrietà” per la manifestazione Oggi mi vesto come mi pare.

Sabato 26 febbraio a Borgosesia si svolgerà la tradizionale manifestazione legata al Carnevale “Oggi mi vesto come mi pare”: nell’evento sono coinvolti i commercianti della città e si terrà un concorso per premiare i vestiti più originali.

La guerra in Ucraina, dichiarata stamattina, impone però all’Amministrazione Comunale una linea di sobrietà, in segno di condivisione con tutti i Paesi Europei, che fermamente condannano
l’attacco russo alla sovranità dell’Ucraina e alla pace del continente.

L’amministrazione comunale pertanto, pur non desiderando in alcun modo privare i borgosesiani di questo momento di festa, sente anche il dovere di non trascurare la gravità del contesto europeo: «Stamattina è scoppiata una guerra in Europa – dice il Sindaco Paolo Tiramani – dopo decenni di pace, il nostro continente vive un momento estremamente delicato e come deputato della Repubblica e Sindaco della mia città ho invitato i miei colleghi di Giunta, che hanno prontamente aderito, ad adottare una linea di sobrietà, evitando travestimenti carnevaleschi che non corrispondono al nostro stato d’animo».

Una scelta che coinvolge tutta la Giunta Tiramani, ma che non vuole essere un’imposizione ai borgosesiani: «L’evento è confermato e naturalmente lasciamo ai nostri concittadini la libertà di festeggiare questa giornata, in particolare invitiamo tutti a farla vivere appieno ai bambini e ai ragazzi – sottolinea il Sindaco – i nostri bimbi e i giovani hanno diritto di ritrovare serenità dopo gli ultimi due anni, e vorrei che non sentissero l’angoscia degli eventi al confine orientale europeo. Noi faremo la nostra parte per non compromettere anche l’impegno dei
commercianti in questo evento, ma non possiamo non essere solidali con il popolo ucraino e uniti a tutta l’Europa nella ferma condanna di quanto sta avvenendo».

Il Vicesindaco, Fabrizio Bonaccio, a nome di tutta la Giunta esprime piena condivisione alla linea del Sindaco: «Il dispiacere e la preoccupazione per gli eventi internazionali sono forti in tutti noi – dice – e per questo siamo
assolutamente concordi a raccogliere l’invito del nostro Sindaco. Saremo comunque tra la gente, sabato, per fare in modo che l’evento possa svolgersi al meglio, in un clima di serenità e di rispetto».

Guarda tutto

Lascia il tuo commento

Back to top button