BorgosesiaNotizie dal territorio

Borgosesia: look rinnovato per alcune aiuole

La cura del verde pubblico è un “must” per l’amministrazione Tiramani, che attraverso la Seso, società in house del Comune, è impegnata nella cura di aiuole e aree verdi cittadine; ma ci sono piccole aree dove, nonostante l’impegno di amministratori e giardinieri, l’erba proprio non vuole attecchire ed i fiori non durano, a volte perché certi cittadini distratti li calpestano con i loro pneumatici, altre volte perché lo spazio è talmente esiguo che non si riescono a mantenere le condizioni ideali per la sopravvivenza dell’erba naturale e dei fiori.

Nei giorni scorsi, con l’intento di risolvere definitivamente il problema, si è optato per l’utilizzo dell’erbasintetica, visivamente identica all’erba naturale, ma molto meno complicata da gestire. Tutta l’operazione ha avuto la supervisione della Vicesindaco Emanuela Buonanno: «Abbiamo dovuto constatare che in alcuni punti di Borgosesia, nonostante i nostri ripetuti tentativi, non è possibile effettuare piantumazioni di erba e fiori – spiega l’amministratrice – e dunque abbiamo trovato una soluzione davvero gradevole esteticamente, che ci permette di andare incontro ai cittadini che ci segnalavano alcune aiuole rimaste inesorabilmente sterrate. È il caso – dice Emanuela Buonanno – dell’aiuola in Piazza Cavour: spesso gli automobilisti la sormontano con le ruote delle auto, ed era sempre piuttosto “spelacchiata”, tanto che i commercianti le cui vetrine si affacciano su quell’area ci hanno segnalato il problema. Ora l’aiuola è ben curata ed anche decorata con alcuni fiori in vaso e già abbiamo avuto i primi riscontri positivi da parte dei borgosesiani».

Soddisfatto del risultato ottenuto anche il primo cittadino, sempre molto attento al decoro pubblico: «L’impatto visivo è ottimo – spiega il Sindaco, Paolo Tiramani – ovviamente preferiamo sempre l’utilizzo di prodotti naturali ovunque sia possibile farlo, ma in questo caso direi che il compromesso che abbiamo adottato è buono: il prodotto usato è di ultima generazione e molto funzionale ed ancora una volta si centra l’obiettivo di non perdere di vista nessun dettaglio, in modo da rendere la nostra città gradevole e curata. Per questa operazione, determinante è stato il tocco femminile di Emanuela Buonanno – conclude Tiramani – che ha seguito le operazioni aggiungendo qualche piccolo particolare che rende ancor più gradevole il risultato».

Guarda tutto

Lascia il tuo commento

Back to top button