BorgosesiaNotizie dal territorio

Borgosesia: ottime notizie per il progetto “La Fantasia fa faville”

Un grande applauso ha spontaneamente sugellato il primo conteggio delle offerte raccolte con la distribuzione dell’originale antologia letteraria creata da alunne e alunni della classe 1C della scuola media di
Borgosesia, validamente sostenuti dagli intraprendenti compagni e compagne della 2B e 2D.

La sorprendente cifra di 2134 euro – raccolta proprio per sostenere le attività dell’istituto comprensivo diIsiolo (Kenya), è già nelle mani del direttore della scuola. Padre Barnabas Munene ha accolto incredulo questo primo risultato dell’impegno dei giovani borgosesiani, comunicatogli “in diretta” – a sorpresa – durante un collegamento in DAD programmato nell’ultimo giorno di scuola tra circa un centinaio di giovani valsesiani di quinta elementare, prima, seconda e terza media e un gruppo di alunne e alunni keniani di seconda e terza elementare. Un intenso e divertente momento di lezione, chiuso – dopo una serie di domande e approfondimenti – tra canti e balli che i giovani di Borgosesia e Isiolo hanno vicendevolmente cominciato ad insegnarsi. Un collegamento condiviso anche da Gattinara, con don Franco Givone – di cui padre Barnabas è stato chierichetto, quando l’attuale parroco valsesiano era missionario in Kenya – che ha reso ancora più immediato e interessante il dialogo, avvenuto in lingua italiana, inglese e swahili.

La sensibilità civica e lo spirito d’iniziativa di ragazzi e ragazze dell’istituto comprensivo di Borgosesia, sostenuti dai loro insegnanti e dai volontari dell’associazione valsesiana di solidarietà “Un villaggio per
amico”, non si sono fermati neppure con le vacanze estive. Lo scorso sabato 19 giugno 2021 è proseguita con successo, infatti, la distribuzione della ristampa di questa appassionante raccolta di tautogrammi, che contiene anche una sezione dedicata al diritto allo studio e alla storia delle scuole di Borgosesia e Isiolo, di cui si prevede che vadano nuovamente esaurite tutte le copie già nei prossimi giorni.

«La fantasia ha fatto faville in tutti i sensi – spiega il prof. Carlo Senatore, curatore del progetto – perché ha coinvolto diverse classi dell’istituto e l’intera città, consentendoci di vivere la didattica a distanza non soltanto, purtroppo, come un allontanamento gli uni dagli altri, ma piuttosto come un avvicinamento tra studenti e studentesse, cittadini di diversi continenti. La creatività è veramente uno strumento benefico di mobilitazione civica.» «È bene valorizzare il lavoro di ragazzi e ragazze, che sono il nostro futuro – ha commentato l’insegnante Gianna Poletti, consigliere con delega all’istruzione del comune di Borgosesia – ed è stato sorprendente vedere quanto fossero entusiasti, coinvolti e molto felici.»

Il progetto prevede ulteriori sviluppi nel prossimo anno scolastico e alcune espansioni dei contenuti sono già stati pubblicati sul sito dell’istituto comprensivo di Borgosesia, che ospiterà anche alcuni tautogrammi ricevuti da altre classi e ordini di scuola, che si sono subito appassionati ai giochi linguistici.

«La fantasia fa faville» ha attirato l’interesse di altre associazioni, istituti scolastici e organi di informazione locali, che hanno potuto incontrare e intervistare i protagonisti di questa originale iniziativa, a cominciare dai
giovani autori e autrici della classe 1C (Letizia Aimo, Eleonora Ambrosio, Matteo Berteletti, Giuseppe Bruno, Mario Bruno, Edvard Djemaili, Kawtar El Guettabi, Umberto Ferri, Emanuele Fugazzotto, Mattia Gilardi, Lucia
Godio, Yasmine Jaouat, Edoardo Limongelli, Nassar Raian, Justin Pisoni, Veronica Saralli, Emma Tosetti, Graziano Tricarico, Lara Turlo) e dai compagni e compagne delle classi 2B e 2D, che li hanno supportati (Rania Bachiri, Lucia Baratto, Matilde Cavicchini, Lorenzo Cerminara, Carlo Delconte, Antonio Laterza, Maximilian Quercioli, Andrea Rosas, Marta Vigasio, Alice Antonini, Sabrina Scolari, Martina Privitera, Giulia Shuan, Alice Bertolini, Francesca D’Amato, Francesca Epis, Arwen Palomino, Vittoria Perzza, Chiara Rossi, Lars Schmidt, Sophia Vento, Emma Vallesin, Sara Asietti, Giovanni Bevilacqua, Emanuele Grilli, Matteo Bestetti, Amelia Bucci, Gregory Cucciola, Adam Zouane). A tutti loro e agli insegnanti dell’istituto comprensivo che hanno condiviso l’impegno – Francesca Molino, Maura Lavazza, Tatiana Botta Leonaro, Silvana Mazza, Susi Maestroni, Luisella Angeli della scuola primaria con Francesca Poli, Alessio Macignato, Serena Ravarotto, Monica Morgoni, Giuseppe Piccione, Barbara Palazzo della scuola media con il prof. Carlo Senatore – non si può che rinnovare le congratulazioni e gli auguri per i prossimi impegni.

Guarda tutto

Lascia il tuo commento

Back to top button